martedì, 26 Settembre 2023
HomeBlogIl cambio culturale della transizione energetica

Il cambio culturale della transizione energetica

La transizione energetica in atto passa anche dalla mobilità elettrica, una delle soluzioni per la decarbonizzazione del settore che richiede un vero e proprio cambio culturale per rivedere alcuni processi aziendali, da adeguare ai nuovi trend del mercato. A questo proposito, le aziende che intendono investire sulla sostenibilità della propria realtà, dovranno adottare sempre più nuove strategie di utilizzo, produzione e immagazzinamento dell’energia, dai veicoli alle strutture. Pertanto, le scelte di acquisto dovranno sicuramente essere ponderate in tempi più rapidi rispetto al passato, visti gli obiettivi dell’agenda europea e, in questo scenario, bisogna fornire tutti gli strumenti necessari alla scelta più idonea all’attività e alla produttività delle aziende.

Per arrivare agli obiettivi che Istituzioni, industria e mercato vogliono raggiungere è necessario procedere e lavorare con un approccio di squadra o, per meglio dire, di partnership. In pratica nessun attore della filiera può permettersi di agire da solo ma deve coinvolgere più parti, come nel caso di IVECO che ha scelto dei partner che in sintonia collaborano per creare offerte integrate sui veicoli elettrici, come Enel X WAY, che supporterà il brand nelle infrastrutture di ricarica per l’eDaily.

Anche la modalità di erogazione dei prodotti e servizi evolve inevitabilmente ed è necessario prevedere nuovi canali commerciali come il caso di GATE, Green & Advanced Transport Ecosystem, la nuova società di Iveco Group che offre una formula pay-per-use e flessibile per il noleggio a lungo termine di veicoli commerciali 100% green. La società ha debuttato nel mercato italiano con un progetto pilota e mira a rivoluzionare un mercato molto competitivo, rappresentando un passo decisivo verso il futuro della mobilità sostenibile e digitale. Infatti, per rispondere alla necessità di soluzioni smart per la transizione energetica nel settore dei trasporti, GATE è diventato un ecosistema completo, che prevede tre diversi pacchetti: Easy, Energy ed eManager. Ognuno comprende opzioni per le stazioni di ricarica e servizi dedicati, per soddisfare le diverse esigenze dei clienti. La caratteristica più innovativa di GATE è la formula pay-per-use, che permette il passaggio da un noleggio con canone mensile fisso a un’offerta su misura incentrata sull’utilizzo stimato del veicolo da parte dell’utente, con servizi premium e conguagli successivi basati sui consumi effettivi. La flessibilità della formula consente ai clienti di scegliere la soluzione migliore per le loro esigenze, dalle consegne dell’ultimo miglio ai trasporti a lungo raggio. L’offerta di GATE al lancio ha come protagonista l’eDaily, mentre nel prossimo futuro l’offerta sarà ampliata per includere veicoli elettrici per il trasporto pesante, a batterie e a celle a combustibile.

Anche il tema della formazione risulta determinante nel processo di transizione energetica. IVECO, infatti, ha proposto una formazione a 360° gradi sin dal momento del lancio sul mercato nazionale dell’e- Daily, con corsi mirati alla specializzazione della rete commerciale e del personale tecnico, per formare la rete e renderla pronta a gestire la transizione energetica nel proporre il giusto veicolo e i relativi servizi ai clienti. Per favorire questo processo, IVECO ha strutturato dei programmi formativi per la vendita e l’assistenza, infatti, a partire dalla fine dello scorso anno, abbiamo organizzato il primo giro formativo per la forza vendita, proseguendo con la formazione al personale tecnico per assistere e gestire i veicoli elettrici. È importante sottolineare che la mobilità elettrica comporta delle esigenze formative di rilievo anche dal punto di vista della sicurezza, in quanto sono richiesti requisiti specifici per operare su veicoli elettrici. Il percorso di formazione continua nell’ottica di dare tutti gli elementi di un nuovo ecosistema elettrico ai venditori, che potranno proporre il veicolo in funzione alla mission. Ad oggi la mobilità elettrica non è pensata come soluzione sostitutiva di tutto il parco circolante, ma rappresenta una valida opportunità che va sviluppata e promossa a seconda dell’attività svolta, come l’ultimo miglio.

Gennaro Formato
Gennaro Formatohttps://www.iveco.it
Gennaro Formato - Responsabile Formazione Commerciale IVECO Mercato Italia
X