giovedì, 29 Febbraio 2024
HomeUltim'oraIl Gruppo Bomi ottiene la certificazione Blue Mark Sustainable Logistics in Italia...

Il Gruppo Bomi ottiene la certificazione Blue Mark Sustainable Logistics in Italia e in Brasile

Certificazione Blue Mark Sustainable Logistics al Gruppo Bomi per i suoi impianti in Italia e in Brasile. La certificazione, firmata SOS-LOGistica, per le pratiche sostenibili del Gruppo nel settore farmaceutico

Il Gruppo Bomi, una società UPS, ha nnunciato che le sue strutture in Italia e in Brasile hanno ottenuto la certificazione Blue Mark Sustainable Logistics dall’associazione SOS-LOGistica, che promuove la logistica sostenibile in tutto il mondo.

“Siamo consapevoli di quanto siano incredibilmente importanti le pratiche di sostenibilità per i nostri clienti e le nostre comunità. Mentre espandiamo e miglioriamo il nostro network a livello globale, ci adoperiamo per adottare gli standard sostenibili più elevati nell’ambito di tutte le nostre attività logistiche end-to-end”, dichiara Felipe Morgulis, Vice Presidente Operations di Bomi Group, una società UPS.

Certificazione Blue Mark Sustainable Logistics al Gruppo Bomi

La certificazione ottenuta richiede un processo di valutazione in due fasi, condotto da una terza parte indipendente, che copre un totale di 20 aree di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

L’industria farmaceutica si trova di fronte a sfide di sostenibilità uniche: secondo il protocollo GHG (Greenhouse Gas Protocol), le emissioni dello Scope 3 – relative alle attività che hanno un impatto sulla catena del valore di un’azienda anche se non vengono generate direttamente da questa, come il trasporto e l’imballaggio – sono quasi cinque volte superiori alle emissioni degli Scope 1 e 2 messi insieme (rispettivamente le emissioni dirette e quelle indirette da consumo energetico).

“In SOS-LOGistica consideriamo la sostenibilità come un approccio per migliorare il valore dell’impresa nel lungo periodo, rafforzando la resilienza e la capacità di rispondere alle future esigenze del mercato e della società. Siamo grati al Gruppo BOMI perché ci ha permesso di sperimentare per la prima volta il valore del marchio di sostenibilità al di fuori dei confini europei. Questo risultato segna una pietra miliare per il progetto, che racchiude tutta la nostra conoscenza ed esperienza nella logistica sostenibile maturata sin dal 2005”, afferma Daniele Testi, presidente dell’associazione SOS-LOGistica.

Bomi Group, a UPS Company

Insieme al settore nel suo complesso, UPS Healthcare e il Gruppo Bomi stanno assumendo un ruolo di primo piano nella fornitura di soluzioni end-to-end più sostenibili nelle aree di stoccaggio, imballaggio, logistica dell’ultimo miglio e gestione dei rifiuti, assicurando che i prodotti siano custoditi e trasportati dalla clinica al paziente nel modo più sostenibile possibile.

Il Gruppo Bomi ha aderito per la prima volta nel 2017 a SOS-LOGistica, la prima associazione impegnata nello sviluppo di progetti e attività volti a promuovere i principi di sostenibilità ambientale, economica e sociale nel settore della logistica.

Redazione
Redazionehttps://www.trasportale.it
Il canale di informazione e comunicazione multimediale del mondo del trasporto.
X