giovedì, 18 Luglio 2024
HomeVeicoliDNA da Truck of the Year

DNA da Truck of the Year

Una gamma di autocarri con un DNA da Truck of the Year. DAF XD, XDC e XFC sono la risposta del Costruttore ai clienti che lavorano nella Distribuzione e nelle Costruzioni

Ottimizzazione dell’aerodinamica, una catena cinematica altamente efficiente, un’eccellente posizione di guida, allestimenti di qualità e finiture di prima classe, dispositivi di sicurezza all’avanguardia, tra cui il sistema DAF Corner View e il DAF City Turn Assist. Sono queste le caratteristiche della gamma di autocarri di DAF di ultima generazione.

DAF Trucks, infatti, è stato il primo Costruttore ad aver adottato gli standard su masse e dimensioni stabiliti dall’Unione Europea dando vita a veicoli all’avanguardia che si caratterizzano per la loro elevata efficienza alzando così il livello della qualità percepita ed effettiva.

Una gamma di autocarri con un DNA da Truck of the Year

La gamma XD

Non a caso, DAF XD, ridefinendo gli standard in termini di sicurezza, efficienza e comfort di guida, si è guadagnato il titolo di International Truck of the Year 2023, confermando un successo già testimoniato dai modelli XF, XG e XG+ per lunghe percorrenze e impieghi pesanti, insigniti del premio “International Truck of the Year 2022”.

In fondo DAF XD ha ereditato lo stesso DNA dei suoi fratelli destinati alle lunghe percorrenze. La cabina del nuovo DAF XD è progettata con un ampio parabrezza e finestrini laterali generosi, offrendo la migliore visibilità diretta nella categoria. La posizione della cabina, più bassa di 17 cm rispetto ad altri modelli, e il nuovo cruscotto Vision con un profilo sagomato verso il parabrezza, assicurano una visione ottimale.  La forma aerodinamica della cabina assicura un’efficienza eccezionale nel consumo di carburante, riducendo le emissioni di CO2. I raggi ampi, il parabrezza curvo, la tenuta eccellente e il flusso d’aria ottimale nel motore e sotto la cabina sono gli stessi dei modelli DAF XF, XG e XG⁺ per le lunghe percorrenze.

L’efficienza dei veicoli viene ulteriormente migliorata grazie al nuovo motore PACCAR MX-11, al sistema di post-trattamento intelligente dei gas di scarico, al peso ridotto, alla trasmissione automatica TraXon di serie e ai sofisticati sistemi di assistenza alla guida. La disponibilità di PTO, i moduli di fissaggio del cassone e i connettori contribuiscono alla massima facilità d’uso per gli allestitori.

La nuova generazione di DAF XD può essere configurata con una vasta gamma di opzioni di assali, tra cui 4×2 e 6×2, sia come trattore che come veicolo con cabina. La produzione inizierà nell’autunno del 2022.

La gamma XDC e XFC

La gamma XDC e XFC Construction di nuova generazione è stata sviluppata per le applicazioni che richiedono un uso regolare fuori strada e una trazione aggiuntiva in condizioni difficili. Con una distanza da terra fino a 40 centimetri a seconda dell’assale e degli pneumatici e un angolo di attacco di 25 gradi si caratterizzano per un aspetto robusto e un design esterno solido. I due modelli XDC e XFC sono disponibili nelle configurazioni assali 8×4, 6×4 e, per la prima volta, 4×2.

I veicoli XDC e XFC Construction sono equipaggiati con un’ampia gamma di tandem, da quello leggero da 19 tonnellate con riduzione singola (SR1132T) e sospensioni a balestra e freni a disco o a tamburo, ideale per le applicazioni come le betoniere leggere 6×4 e 8×4. Per le applicazioni più pesanti, come trasporto di legname, betoniere pesanti e trasporto di container, sono disponibili versioni del tandem con riduzione singola SR1360T da 21 e 26 tonnellate, dotate di freni a disco e sospensioni pneumatiche. Inoltre, per il mercato italiano, è disponibile il tandem da 26 tonnellate con riduzione ai mozzi (HR1670T), con sospensioni a balestra e freni a tamburo, ideale per le applicazioni fuori strada.

La gamma XDC e XFC Construction include anche varianti cabinato e trattore a 2 assali (4×2) con assale anteriore da 8 e 9 tonnellate e assale posteriore da 13 tonnellate con sospensioni pneumatiche e freni a disco. Sono disponibili due assali con riduzione singola (SR1344 e SR1347) con riduzioni da 2,38:1 a 4,10:1 e un assale con riduzione nel mozzo (HR1356) con rapporti da 3,46:1 a 4,56:1 per garantire la massima trazione e una velocità ridotta.

 

 

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X