domenica, 27 Novembre 2022
HomeUltim'oraTrasporTiAmo: arriva il 1° truck d’autore

TrasporTiAmo: arriva il 1° truck d’autore

La IV campagna per la sicurezza stradale dell’Albo Autotrasportatori,
mette le opere d’arte in movimento.

E’ partito Lunedì 21 maggio il primo dei 30 truck d’autore, che percorreranno le strade italiane per diffondere i messaggi della IV Campagna sulla sicurezza stradale “TrasporTiAmo”, promossa dal Comitato Centrale dell’Albo degli Autotrasportatori. Entra così nel vivo l’iniziativa “Trasportiamo Valori”, grazie alla quale un gruppo di giovani artisti rappresenterà il proprio ideale di sicurezza stradale, trasformando i truck in vere e proprie opere d’arte in movimento.
Il primo truck è stato realizzato dall’italo-indiana Gabriella Kuruvilla, architetto, giornalista, pittrice e autrice di romanzi e racconti (tra cui un libro per bambini), che nelle sue opere interpreta la dimensione contemporanea del vivere sociale, attraverso forme stilizzate, infantili e grafiche, abbinate a colori puri, pieni ed intensi.
Il progetto artistico di Gabriella Kuruvilla, realizzato in collaborazione con Angelo Boriolo, interpreta il truck come un contenitore in movimento, che custodisce oggetti-valori. “La mia idea di truck – sottolinea Kuruvilla – è quella di un luogo protetto, dall’aspetto allegro e divertente, dentro cui viene riposto con cura tutto ciò di cui abbiamo bisogno o che desideriamo. Gli oggetti-valori trasportati sono rappresentati con segni grafici essenziali, facilmente riconoscibili e assolutamente familiari, che riportano all’idea primaria delle necessità e dei sogni dell’uomo di qualsiasi età, sesso o razza. Il truck diventa quindi un mezzo necessario ed affidabile, a cui dare e da cui ricevere tutto quello a cui teniamo di più, con tranquillità”.

La IV Campagna per la sicurezza stradale
La Campagna “TrasporTiAmo”, partita a febbraio 2012, ha l’obiettivo di offrire ai cittadini un coinvolgimento con il mondo dell’autotrasporto, fondato su rispetto, vicinanza e fiducia reciproca. Per questo si rivolge al grande pubblico – e non solo agli operatori del settore – puntando su uno slogan, «Guidati dalla passione», per sottolineare il mondo di valori e di responsabilità che accomuna gli autotrasportatori alla gente comune.
Le strade diventano più sicure non solo se ci sono maggiori controlli, ma anche se in tutti gli utenti è radicato il senso del rispetto reciproco, ponendosi alla guida in stato di perfetta salute e coscienza, conoscendo leggi e regolamenti, avendo assoluta padronanza del mezzo di trasporto condotto. Da questo punto di vista l’autotrasportatore può rappresentare un esempio da imitare, assumendo un ruolo di promotore di buone pratiche anche attraverso la diffusione della cultura della strada e del valore del rispetto per la propria vita e quella altrui. La IV campagna per la sicurezza dell’autotrasporto mette in campo una serie di iniziative:
Carichi di sicurezza 300 veicoli di aziende italiane leader del settore, brandizzati sul retro con la creatività della campagna, portano il messaggio sulle strade italiane.

Cartoline dal nostro mondo
Le cartoline «TrasporTiAmo» saranno distribuite nelle grandi città, soprattutto ai giovani che frequentano i locali serali, con un focus sulla sicurezza stradale nel rientro a casa.

Web
Con il web i messaggi «TrasporTiAmo» avranno una diffusione «virale», a partire dal sito Web dedicato, che conterrà tutte le informazioni aggiornate sulle attività e le iniziative della Campagna (
www.trasportiamo.eu) ed alla pagina Facebook dedicata all’iniziativa (www.facebook.com/trasportiamo.eu).

Radio
Le emittenti selezionate, che andranno ad aggiungersi ad Isoradio, presidieranno un target particolarmente giovane, dinamico e curioso, ricalcando quelle che sono le necessità di diffusione virale della comunicazione.

Product Placement
Attraverso il cinema e le fiction TV, porteremo la campagna nelle case di tutti gli italiani sfruttando il potenziale comunicativo della commedia all'italiana nonché le numerose opportunità di comunicazione offerte dai media.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X