mercoledì, 10 Agosto 2022
HomeAftermarketSIPLI FLEET, la sostenibilità passa dall'ottimizzazione delle flotte

SIPLI FLEET, la sostenibilità passa dall’ottimizzazione delle flotte

Con l’obiettivo di aiutare i gestori delle flotte ad ottimizzarne la gestione, SIPLI FLEET offre servizi di fleet managment avanzati e innovativi

Che il mondo del trasporto stia cambiando è sotto gli occhi di tutti: sostenibilità, digitalizzazione, guida autonoma, gestione intelligente delle flotte sono alcuni dei temi che più stanno influenzando il lavoro nel nostro settore.

Proprio questa consapevolezza ha spinto SIPLI FLEET a investire in strumenti innovativi in grado di monitorare, misurare e migliorare le performance dei veicoli: un modo per aiutare i gestori delle flotte a ottimizzare il proprio lavoro, avere dei costi di esercizio più bassi e garantire un approccio sostenibile in ogni settore legato alla mobilità.

Emanuele Cefalo, CEO e Founder di SIPLI FLEET, ci spiega il metodo e la vision che sta dietro a un’azienda che mira a essere l’azienda di telematica con il più alto valore di servizi erogati e percepiti dai clienti.

Da dove nasce l’idea di SIPLI FLEET di fornire soluzioni per aiutare i gestori delle flotte a migliorare il loro lavoro?

“TUTTO CIÒ CHE È MISURABILE È MIGLIORABILE”, tutto inizia così.

Il concept Monitora – Misura – Migliora, è sicuramente una delle linee guida nell’applicazione del Metodo SIPLI, che contempla, di base, l’acquisizione di competenze trasversali e l’utilizzo in maniera efficace di strumenti semplici, intuitivi e pratici, utili sia alla gestione dell’azienda che al miglioramento dell’efficienza nella gestione della Flotta, qualunque sia la sua dimensione!

Solo utilizzando strumenti adeguati, semplici ed intuitivi, è possibile monitorare le principali variabili che incidono sulla gestione della flotta veicoli. L’elevata capacità di elaborazione dei dati raccolti ed un sistema performante di machine learning, invece, favorisce un’attenta misurazione e consultazione dei KPIs, grazie al Software FDM in cloud. Se sai cosa sta funzionando nella gestione della tua flotta, con gli strumenti messi a disposizione da SIPLI FLEET, riesci in tempo reale ad avere evidenza anche di ciò che “potresti” migliorare, allineando l’organizzazione, ad una costante ricerca sia di efficienza che di efficacia.

Rispetto a tante altre realtà, apparentemente simili, SIPLI ha tra i suoi valori principali, l’attenzione al cliente ed quindi fortemente CUSTOMER CENTRIC e lo dimostra il fatto che, da sempre, ha scelto di internalizzare un costo quale quello del reparto installativo, risultato oggi fiore all’occhiello della realtà partenopea, nonché uno degli elementi distintivi, vista in ambito executions.

Emanuele Cefalo, CEO e Founder di SIPLI FLEET
Una gestione ottimale delle flotte aiuta a migliorare l’impatto ambientale delle aziende. Quali sono le principali soluzioni che SIPLI FLEET offre ai propri clienti per aiutarli ad essere sostenibili?

Il Metodo SIPLI, nelle sue 3 fasi, prima ancora che ci fosse una maggior attenzione al tema della sostenibilità, è stato pensato per monitorare e misurare parametri che impattano particolarmente su ambiente (consumi di carburante, usura freni, pneumatici, etc.) e mostra in maniera davvero intuitiva le principali aree di miglioramento attraverso degli indicatori di performance strategici per l’ottimizzazione della gestione in termini di efficienza.
Il Controllo Carburante, lo stile di guida, Fleet Efficiency, la Gestione della Manutenzione, la Pianificazione Professionale dei Percorsi, etc., sono tutte soluzioni che danno un valido contributo a supporto del tema sostenibilità, così come di Economia Circolare se guardiamo anche al Business Model di SIPLIFLEET, basata su tre strategie guida: RPO, PLE e DFR, che ci consentono di avere un approccio product as service, allungare la vita utile dei prodotti e portare avanti soluzioni, a monte, progettate in chiave sostenibilità.

Quando si parla di sostenibilità, però, bisogna tener conto non solo di quella ambientale ma anche di quella economica. Attraverso i servizi offerti da SIPLI FLEET si può raggiungere anche questo tipo di sostenibilità?

Esattamente, non direi che la sostenibilità ambientale ed economica si escludono a vicenda, piuttosto direi che la sostenibilità ambientale ha sicuramente un impatto su alcuni obiettivi che si è data l’ONU, ma in ottica del trasporto, del mondo dei trasporti, sicuramente può avere a che fare con la riduzione del CO2, delle emissioni e quindi in linea un po’ con il goal numero 11, centrato rispetto al discorso sostenibilità e riduzione anche di quelle che sono le emissioni nell’ambiente.

Dal punto di vista ovviamente della sostenibilità economica, ahimè, nel mondo del trasporto io credo che stia per avvenire un cambiamento o mi auguro che avvenga questo cambiamento, legato anche ad un adeguamento di quella che una professione che spesso chiamiamo usurante: l’autista, per cui l’adeguamento anche economico di una RAL, di un contributo, che l’autista percepisce per l’attività e il lavoro che svolge.
Se questo avvenisse potrebbe avvicinare anche delle nuove figure al mondo del trasporto visto che oggi una delle cose che scarseggiano è proprio la manodopera professionalizzante che è quella dell’autista.

Aggiungerei ancora un’altra dimensione della sostenibilità che è quella della sostenibilità sociale e la sottolineo in maniera particolare perché negli ultimi due anni si è teso un po’ come dire ad allontanarci da questo aspetto, invece, l’aspetto puramente sociale è molto importante e dal mio punto di vista sia noi come azienda e sia le risorse che ci sono a rappresentarla, qualsiasi sia il ruolo che rivestono, dovrebbero essere accompagnate nel posizionarsi e nell’ottenere una posizione sociale sicuramente diversa, sia in termini di disponibilità di quella risorsa e sia per l’aspetto puramente economico, pensando in primis a quello che l’azienda può fare per il miglioramento e per dare il proprio contributo sociale. A mio avviso però bisogna guardare i piccoli gesti e da lì che si può partire, non possiamo pensare che il mondo a cambiarlo sia qualcun altro, bisogna che iniziamo a farlo noi.

Di base, grazie al Metodo SIPLI, le aziende possono aumentare del 30% la redditività in termini di MOL, recuperare almeno 1h a giorno delle loro risorse, riducendo drasticamente i costi di non qualità.

Dal 16 al 19 marzo si terrà a Verona LETExpo, il primo salone organizzato da Alis sulla sostenibilità. Quali saranno le innovazioni che porterete in fiera?

Proprio così, SIPLI FLEET sarà presente al LETExpo di Verona che si terrà dal 16 al 19 di Marzo ed è una fiera che avrà come tema centrale la sostenibilità, ruotando intorno al mondo della logistica e del trasporto in generale. Saremo presenti con i nostri argomenti e con tante novità implementate in questi ultimi anni in cui la pandemia ha purtroppo spento i riflettori sui poli fieristici … ma non sveliamo ancora nulla.

SIPLI ha tra i suoi valori proprio l’innovazione e quindi, possiamo starne certi, che le sorprese non mancheranno.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X