martedì, 29 Novembre 2022
HomeConstructionMercedes-Benz Trucks al bauma con la sua gamma di soluzioni per l'edilizia...

Mercedes-Benz Trucks al bauma con la sua gamma di soluzioni per l’edilizia e non solo

Al bauma 2022 Mercedes-Benz Trucks porterà le sue soluzioni per il settore costruzioni: veicoli pensati su misura, silenziosi ed a zero emissioni locali di CO2

I veicoli impiegati nel settore costruzioni devono rispondere a requisiti molto elevati in termini di robustezza, potenza, efficienza e maneggevolezza. Per questo motivo, Mercedes-Benz Trucks ha sviluppato veicoli in grado di rispondere a questi requisiti, anche a fronte di una bassa rumorosità e zero emissioni locali di CO2. Veicoli che verranno presentati alla fiera bauma di Monaco di Baviera, che si svolge dal 24 al 30 ottobre 2022.

Al bauma 2022 Mercedes-Benz Trucks porterà le sue soluzioni per il settore costruzioni

Oltre al prototipo dell’eActros LongHaul con presa di forza elettrica di MEILLER, Mercedes-Benz Trucks presenterà l’eActros 300 con soluzione ribaltabile elettrica di MEILLER ed il Prototype Battery Electric Arocs, concepito insieme al Paul Grup, con betoniera elettrica di von LIEBHERR-Mischtechnik.

eActros LongHaul con presa di forza elettrica di MEILLER

Solo poche settimane fa, Mercedes-Benz Trucks ha presentato all’IAA Transportation 2022 di Hannover il ‘prototipo concept’ dell’eActros LongHaul. Il truck elettrico a batteria sviluppato per il trasporto a lungo raggio, che in occasione della IAA ha ricevuto dalla giuria ‘International Truck of the Year’ il riconoscimento ‘2023 Truck Innovation Award’, ora può essere ammirato al bauma di Monaco anche in un’applicazione per l’edilizia orientata all’impiego su strada. Specificamente a tale scopo, il costruttore di ribaltabili MEILLER di Monaco di Baviera ha sviluppato in collaborazione con Mercedes-Benz Trucks una presa di forza elettrica, che consente di azionare in modo efficiente attrezzi da lavoro idraulici come semirimorchi ribaltabili o con pianale mobile.

Il sistema, sviluppato l’per eActros LongHaul e presentato al bauma come prototipo, offre una potenza continua di 58 kW. Nella versione per la produzione in serie, la presa di forza elettrica dovrebbe generare una potenza nettamente superiore. La coppia raggiunge i 300 Nm. Il sistema combina l’invertitore, il motore elettrico, l’unità di comando e la consueta idraulica del semirimorchio ribaltabile in una costruzione realizzata su misura per il veicolo e sistemata dietro la cabina di guida. Questa presa di forza elettrica converte la corrente continua dalla rete ad alto voltaggio in corrente alternata, utilizzando un invertitore applicato sul lato posteriore della cabina di guida. Il motore elettrico supplementare così alimentato aziona la pompa idraulica, che fornisce la potenza idraulica necessaria per il funzionamento del semirimorchio.

Il ‘Prototype Battery-Electric Arocs’ realizzato in collaborazione con il Paul Group e LIEBHERR-Mischtechnik

L’Arocs è il truck da cantiere particolarmente robusto e resistente di Mercedes-Benz Trucks per impieghi pesanti. In futuro sarà disponibile anche come veicolo elettrico a batteria. In una prima fase, verrà implementato attraverso una cooperazione tra Mercedes-Benz Trucks ed il Gruppo Paul, che si presenta come uno dei leader di mercato europei nel campo della costruzione di veicoli speciali. Nella sua sede di Vilshofen an der Donau, vicino a Passau, l’azienda sta elettrificando il veicolo industriale proveniente dallo stabilimento Mercedes-Benz Trucks di Wörth, dotandolo di una catena cinematica elettrica. Paul ha optato per una soluzione elettrificata con motore centrale. In questo modo, è possibile mantenere i collaudati assali a gruppi epicicloidali esterni dell’Arocs, per preservare caratteristiche necessarie per l’impiego in cantiere, quali l’altezza libera dal suolo e l’idoneità alla marcia fuoristrada.

Battery Electric Arocs, una betoniera elettrica

Il prototipo ‘Battery Electric Arocs’ 8×4 con cabina M ClassicSpace mostrato al bauma di Monaco di Baviera è dotato dell’allestimento betoniera elettrica ETM-905 di LIEBHERR-Mischtechnik, che trae l’energia occorrente dalle batterie dell’Arocs tramite un’interfaccia e presenta un volume nominale di nove metri cubi. La scelta di questa combinazione non è priva di validi motivi. Poiché le autobetoniere sono un’applicazione ad alto consumo energetico, grazie all’elettrificazione è possibile risparmiare molta CO2. Allo stesso tempo, la silenziosità del veicolo può anche contribuire alla riduzione della rumorosità dei cantieri – aspetto questo particolarmente apprezzabile in caso di lavori in aree urbane o nei centri abitati.

Per la catena cinematica elettrica del veicolo, il Paul Group comunica una potenza continua di oltre 300 kW ed una potenza di picco superiore a 400 kW. Il Battery Electric Arocs può essere configurato con sei o sette pacchi batteria, ciascuno dei quali offre 60 kWh di energia utilizzabile. Secondo Paul, sono quindi possibili autonomie superiori a 200 chilometri. Due (in caso di sei pacchi) o tre (in caso di sette pacchi) dei pacchi batteria si trovano nella torretta batterie dietro la cabina di guida. Le batterie rimanenti sono montate nell’autotelaio. Il Battery Electric Arocs dispone di una moderna rete di bordo elettrica da 800 volt e, secondo il Paul Group, con sei pacchi batteria può essere ricaricato dal 20 all’80% ad una colonnina di ricarica da 150 kW in circa 1,5 ore. Sarà disponibile anche la ricarica AC.

Disponibile dal 2023

Prodotto in piccola serie a partire dalla fine del 2023, il veicolo sarà disponibile in modo flessibile nelle configurazioni a 4 e 3 assi, come autobetoniera Liebherr e per le applicazioni pianale e cassone ribaltabile. La distribuzione viene gestita da Paul, il gruppo di aziende si occuperà anche di tutti i lavori di assistenza e manutenzione del truck. Il veicolo sarà inizialmente disponibile in Germania.

eActros 300 in combinazione con eWorX di ZF e cassone scarrabile di MEILLER

Oltre all’eActros LongHaul, Mercedes-Benz Trucks presenta al bauma di quest’anno anche l’eActros 300. Già stato introdotto sul mercato, viene qui proposto come variante per applicazioni edili che prevedono l’uso su strada. A tale scopo, Mercedes-Benz Trucks ha montato su un eActros la presa di forza elettrica ‘eWorX’ sviluppata da ZF insieme ad un cassone scarrabile elettrico MEILLER. Il sistema eWorX di ZF converte l’energia elettrica del veicolo in potenza meccanica sull’albero, in modo che possa essere azionata la pompa idraulica per il funzionamento dell’allestimento. Per consentire un’efficienza di funzionamento ottimizzata, eWorX integra componenti come il motore elettrico, l’inverter, l’unità di controllo elettronica, nonché moduli software per la specifica applicazione, in una soluzione plug-and-work-one-box.

Ecco come funziona la soluzione: la batteria di trazione dell’eActros fornisce energia elettrica al sistema eWorX di ZF utilizzando un’interfaccia a corrente continua. Con essa, il motore elettrico dell’eWorX aziona a sua volta la pompa idraulica per il cassone scarrabile di MEILLER. Non è quindi necessario un collegamento meccanico al motore di trazione. Tramite un’interfaccia bus CAN, l’eWorX garantisce una comunicazione fluida tra il truck elettrico e l’allestimento.

L’eActros presentato è dotato di un cassone scarrabile su rulli MEILLER idoneo al trasporto di container e, grazie al sistema eWorX di ZF, consente di gestire l’impianto idraulico in funzione del fabbisogno. La pompa funziona quindi solo quando la sovrastruttura viene spostata. In questo modo è possibile evitare un inutile consumo di energia. Viene inoltre evitata la rumorosità causata dalle emissioni acustiche tipiche dei motori a combustione. Dispone del sistema eWorx di ZF anche l’eActros ribaltabile con cassone smontabile che viene presentato alla bauma da PALFINGER, azienda specializzata nella costruzione di innovative soluzioni di sollevamento e gru.

 

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X