domenica, 14 Luglio 2024
HomeUltim'oraIVECO e Contarina inaugurano un impianto di biometano

IVECO e Contarina inaugurano un impianto di biometano

IVECO e Contarina inaugurano un impianto per la produzione e liquefazione del biometano, prodotto dal trattamento di umido e vegetale raccolti porta a porta nei 49 Comuni del Bacino Priula

La nuova struttura impiantistica è stata ufficialmente inaugurata dall’On. Vannia Gava, Viceministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e numerose Autorità locali, insieme a Valerio Vanacore, Responsabile Trazioni Alternative IVECO Mercato Italia e Antonella Ceccato, Amministratore Delegato Industrial Cars.

“Mi complimento con Contarina e il suo management perché l’investimento che oggi inauguriamo è il frutto della visione innovativa e pragmatica con cui intendiamo perseguire la strada della sicurezza energetica e della sostenibilità. Abbiamo il dovere di accompagnare il Paese nella riconversione con gradualità e realismo, consapevoli che il presente sono questi impianti di eccellenza dove il biocarburante gioca un ruolo fondamentale per l’autonomia energetica e gli obiettivi sfidanti della decarbonizzazione. Questo Ministero ha saputo mettere in campo una strategia per l’economia circolare che funziona, in grado di guidare Regioni e Comuni in questo percorso, stanziando risorse e semplificando le norme per mettere imprese e amministratori nelle condizioni di spendere per la riconversione e l’infrastrutturazione del Paese. È un lungo percorso ma siamo pienamente in tempo” ha dichiarato l’On. Vannia Gava, Viceministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, durante l’inaugurazione dell’impianto.

“Oggi siamo a inaugurare un progetto straordinario, primo impianto in Italia realizzato con fondi PNRR. Si tratta di un passo significativo nella nostra missione di gestire in modo “responsabile” i rifiuti e il territorio. Il Consiglio di Bacino Priula ha sempre creduto nel valore dell’impiantistica moderna ed efficiente e oggi possiamo dire con orgoglio, di aver aggiunto ai nostri impianti, un tassello d’avanguardia e di essere sempre più un ecosistema locale integrato. Ci tengo a ricordare che Il Bacino Priula è un’organizzazione articolata con 49 governanti (i nostri comuni) che propongono e decidono con un’unica straordinaria “politica” unitaria, esercitata nell’Assemblea d’ambito, e che ha consentito al nostro territorio di portare avanti in tempi brevi progetti di qualità” le ha fatto eco Giuliano Pavanetto – Presidente Consiglio di Bacino Priula.

IVECO e Contarina inaugurano un impianto per la produzione e liquefazione del biometano

Il progetto permette di fare un ulteriore passo in avanti verso la sostenibilità ambientale, unico per il territorio ma anche a livello nazionale, trattandosi del primo impianto finanziato dal PNRR che entra ufficialmente in funzione. L’esistente impianto di compostaggio è stato ampliato con una nuova sezione di digestione anaerobica per produrre biometano in forma gassosa e liquida. Oltre ad essere immesso in rete, una parte del bioGNL viene usata per alimentare 226 mezzi di raccolta dei rifiuti, compreso l’organico da cui si produce questo carburante green. Un vero sistema circolare, dove non ci sono scarti. Il biometano è una fonte rinnovabile che può dare un grande contributo alla transizione energetica nel nostro Paese: in Italia, infatti, il biometano ha un notevole potenziale grazie alla disponibilità di diverse fonti di biomasse ed è importante sostenere la realizzazione degli impianti, in quanto questa risorsa può svolgere un ruolo chiave nella decarbonizzazione dei settori energetici e dei trasporti, diminuendo la dipendenza dall’estero e favorendo la circolarità dei processi.

“Siamo molto orgogliosi di aver dato vita a questo progetto, concretizzando un modello di economia circolare unico che porta benefici all’intera comunità – ha spiegato Sergio Baldin, Presidente Contarina. – “Un impegno che mette al centro la sostenibilità e l’innovazione, reso possibile dalla scelta lungimirante di Contarina di puntare sul biometano come fonte energetica per i propri mezzi e non solo. Un vero sistema circolare che valorizza il rifiuto organico e permette di fare un passo in avanti verso la transizione energetica, riducendo le emissioni e favorendo la mobilità sostenibile durante le fasi di raccolta dei rifiuti. Confidiamo di essere un esempio anche per altre realtà e che questo sia solo il primo impianto di questo tipo”.

Il gas per decarbonizzare il trasporto merci

Valerio Vanacore, Responsabile Trazioni Alternative IVECO Mercato Italia, ha dichiarato: IVECO è pioniere della tecnologia a gas naturale e nella nostra strategia di decarbonizzazione continuiamo a considerare il biometano come una soluzione realmente sostenibile dal punto di vista dell’ambiente e dell’economia, una risorsa che valorizza la società e il territorio, per cui i nostri veicoli sono già pronti e predisposti. Ringraziamo Contarina di averci coinvolto in questa giornata esemplare di un effettivo processo di economia circolare”.

Consegna curata da Industrial Cars

Antonella Ceccato, Amministratore Delegato Industrial Cars, ha affermato: “E’ un piacere e motivo di orgoglio perIndustrial Cars essere partner con IVECO di un’importante realtà del nostro territorio come Contarina, che ha saputocostruire e diventare promotore di un concetto di circolarità virtuosa, che parte dal rifiuto per generare nuova energiaper alimentare la raccolta, offrendo un servizio doppiamente green. Industrial Cars ha un’attenzione particolare sui temidell’ecologia, della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica che nello sviluppo del business devono correre inparallelo ad aspetti valoriali quali il benessere delle persone, dell’ambiente e dei territori nei quali operiamo”.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X