mercoledì, 10 Agosto 2022
HomeAftermarketIAA 2022: anteprima VDO Continental, cosa vedremo ad Hannover

IAA 2022: anteprima VDO Continental, cosa vedremo ad Hannover

Le anteprime direttamente dal Virtual Pre Press Event dedicato alle novità che verranno presentata a Settembre durante IAA 2022.

Molte le novità. VDO Link rende disponibili a distanza, e in tempo reale, i dati del tachigrafo e del veicolo anche nei mezzi senza telematica avanzata. La soluzione Plug & Play semplifica le attività previste dalla normativa tachigrafo, in particolare per le piccole flotte. Continental presenterà il VDO Link a settembre ad Hannover.

CONTINENTAL VDO COLLEGA IL TACHIGRAFO INTELLIGENTE CON IL CLOUD MEDIANTE PLUG & PLAY

Continental introdurrà il concept della nuova soluzione VDO Link al Salone IAA che si svolgerà a Hannover dal 20 al 25 settembre. VDO Link si propone come una nuova soluzione Plug & Play per una sempre maggiore capacità del settore della logistica di adempiere agli obblighi normativi. VDO Link elimina il divario tra tachigrafi digitali e piattaforme online per la gestione della flotta. La soluzione Plug & Play è innovativa nel suo genere e consente di recuperare ed elaborare dati tachigrafici quali i tempi di guida e di riposo in tempo reale e a distanza, senza la necessità di installare moduli telematici in modo permanente nel veicolo. “In particolare, le flotte più piccole non sono state in grado di sfruttare al massimo i propri dati tachigrafici perché i loro veicoli spesso non avevano le necessarie infrastrutture telematiche”, afferma Marcello Lucarelli, Head of the Connected Commercial Vehicle Solutions in Continental. “VDO Link è una soluzione facile da utilizzare e in grado di colmare questa lacuna”.

Grazie al concetto di interfaccia aperta, in futuro sarà possibile sviluppare più scenari di utilizzo e servizi basati sui dati tachigrafici. VDO Link vuole rappresentare un nuovo contributo che Continental apporta alla digitalizzazione dei trasporti e delle filiere logistiche. “Il progresso tecnologico del tachigrafo, che raggiungerà un nuovo livello entro la metà del 2023 con l’entrata in vigore della seconda versione del tachigrafo intelligente, introduce nuovi compiti per le aziende che operano nel trasporto stradale”, dice Marcello Lucarelli. “I dati del tachigrafo offrono oggi l’opportunità di automatizzare i processi, semplificare le attività e persino ottenere incrementi di produttività.”

Plug & Play per una maggiore conformità alle norme

Dopo l’installazione Plug & Play e la registrazione sul sito Web VDO Fleet, VDO Link sarà in grado di inviare in tempo reale e in modo sicuro i dati del veicolo e dell’autista al Secure Cloud Backend di Continental. Quale il vantaggio per le flotte? L’installazione Plug & Play seppur molto semplice potrà essere supportata dalla rete di Centri Tecnici VDO. “Il Plug & Play è sempre una buona soluzione se si desidera rendere disponibile un nuovo servizio il più rapidamente possibile a molti clienti con diverse generazioni di veicoli”, afferma Timo Ketterer, Head of Service Product Management, nel segmento di business Connected Commercial Vehicle Solutions di Continental. I gestori flotta potranno sfruttare appieno i servizi di Continental con questo collegamento in tempo reale al cloud, il che fornisce loro un quadro aggiornato dello stato della flotta e dell’attuale localizzazione dei singoli veicoli. Inoltre, il download obbligatorio della memoria di massa del tachigrafo ogni novanta giorni funzionerà, in futuro, anche da remoto tramite il VDO Link.

Il tachigrafo comunica direttamente con l’autista

Il tachigrafo diventa, in questo scenario, un esempio del valore aggiunto derivante dalla combinazione di un’unità telematica Plug & Play, un back-end cloud e un servizio digitale. Continental ha portato a bordo ZeKju, una start-up con sede ad Augusta (Germania), come partner nello sviluppo di questo servizio. ZeKju aveva sviluppato una piattaforma per aiutare gli autisti a rispettare i propri obblighi di legge, supportata da dati tachigrafici in tempo reale, disponibili nel cloud tramite VDO Link. Quando un autista ha inserito la sua carta del conducente per iniziare la sua attività, può usare un codice QR direttamente sul proprio smartphone. L’autista riceverà poi un messaggio quando si verificherà una situazione in cui è necessario compiere delle azioni. Ad esempio, dopo aver attraversato un confine, un messaggio può ricordargli di cambiare il codice del paese nel tachigrafo. È disponibile anche la riproduzione di brevi video di formazione. “Quasi tutti gli autisti hanno uno smartphone, ma di solito non vogliono scaricare un’altra app”, afferma Thorsten Stuke, co-fondatore di ZeKju. “Crediamo che i messaggi del tachigrafo che gli vengono trasmessi sul proprio canale di messaggistica preferito contribuiranno a rendere la loro vita quotidiana molto più facile”. Questo è un vantaggio notevole per le flotte con molti conducenti internazionali, perché il tachigrafo può inviare messaggi in diciannove lingue.

Nuovi servizi attraverso l’integrazione dei partner

La collaborazione con ZeKju è solo un esempio di come Continental intenda continuare a espandere il proprio portafoglio di soluzioni per la conformità normativa nel settore dei trasporti. Fornendo dati in tempo reale dal tachigrafo digitale, VDO Link offrirà molte più possibilità per agevolare e ottimizzare le operazioni quotidiane della flotta. Ad esempio, i gestori flotta potrebbero utilizzare i dati relativi all’attuale localizzazione, allo spazio e al peso del veicolo per accettare ulteriori ordini di trasporto, aumentando il tasso di riempimento dei veicoli della flotta. Anche l’integrazione dei servizi di pedaggio sarà possibile in futuro. Pertanto, Continental ha deliberatamente aperto la sua tecnologia e il suo cloud per ulteriori partnership. “Insieme ai nostri partner per lo sviluppo, clienti e start-up, vogliamo sfruttare appieno il potenziale del tachigrafo, ampliando costantemente il panorama dei servizi per le flotte”, afferma Marcello Lucarelli.

CAMION ELETTRICI: CONTINENTAL SVILUPPA UN AMPIO PORTAFOGLIO DI SOLUZIONI PER VEICOLI COMMERCIALI ELETTRICI

Per Continental un futuro sostenibile nel trasporto merci e passeggeri è già oggi a portata di mano. Negli ultimi mesi, la multinazionale tedesca ha ricevuto numerosi ordini per diversi componenti di controllo elettronico nei veicoli commerciali alimentati elettricamente, tra cui convertitori CC/DC e componenti di controllo per il processo di ricarica e la gestione termica. “A differenza del mercato delle autovetture, il settore dei veicoli commerciali è ancora sulla linea di partenza per la transizione verso una mobilità a emissioni zero”, spiega Ismail Dagli, Head of Smart Mobility in Continental. “Tuttavia, possiamo constatare chiaramente che il mercato sta accelerando, nonostante le notevoli sfide poste dalla gamma e dalle infrastrutture di tariffazione. In futuro, le iniziative volte alla sostenibilità ambientale diventeranno sempre più strategiche alla luce degli ambiziosi obiettivi di mitigazione dei cambiamenti climatici e del continuo aumento del traffico merci. Questo rende sempre più necessario sostenere i produttori con il nostro ampio portafoglio di soluzioni per i veicoli commerciali elettrici “.

Prodotti, software e servizi per i veicoli pesanti elettrici

Lungi dall’affidarsi esclusivamente ai componenti hardware, Continental segue un approccio olistico lungo il percorso di industrializzazione dei prodotti. Gli esperti di e-mobility dell’azienda con sede ad Hannover sono impegnati sui diversi fronti, dalla definizione dei requisiti alla consulenza, dalla progettazione all’architettura E/E, dallo sviluppo di soluzioni software, alla produzione seriale. Il team di sviluppo di Continental può combinare il meglio di due mondi: le conoscenze acquisite nel corso di decenni nel settore dei veicoli commerciali e le più recenti scoperte emerse dai progetti di sviluppo relativi alle automobili elettriche. Il portafoglio di prodotti di Continental per i veicoli commerciali alimentati elettricamente comprende convertitori DC/DC e un’ampia gamma di componenti di controllo, tra cui moduli sonori, sensori intelligenti per il monitoraggio delle batterie, sistemi di gestione delle batterie, controller di carica, cavi ad alta tensione e molte altre soluzioni.
Inoltre, gli ingegneri di Continental sono al lavoro con Siemens Mobility su un’altra soluzione – il pantografo per la ricarica dinamica, che permette di prendere energia dalle linee aeree per caricare la batteria elettrica durante la guida. La Piattaforma Nazionale per il Futuro della Mobilità, un’iniziativa innovativa del Ministero federale tedesco dei trasporti, raccomanda di attrezzare 4000 chilometri di autostrade con tecnologia della linea aerea di contatto entro il 2030. “Questa potrebbe essere una soluzione ottimale per il futuro, soprattutto per il traffico pesante, evita lunghi tempi di attesa nelle stazioni di ricarica e la batteria può essere resa molto più piccola”, afferma Alex Rupprecht, responsabile dello sviluppo del pantografo di Continental. “Crediamo che la tariffazione dinamica darà un importante supporto per ridurre significativamente le emissioni di CO2 nonostante la concorrenza di altre tecnologie che utilizzano combustibili come l’idrogeno e altri combustibili sintetici”.
Soluzioni analoghe sono in fase di test e sviluppo anche in altri stati dell’Unione Europea.
Continental è, inoltre, fortemente coinvolta in altri scenari di utilizzo come partner di sviluppo dei costruttori di veicoli e componenti per la mobilità elettrica nelle autovetture. Ad esempio, l’azienda ha sviluppato sensori per la protezione delle e-batterie. Anche il settore dei veicoli commerciali beneficerà in futuro di questi investimenti. “Intendiamo espandere in modo sistematico la nostra gamma di prodotti in collaborazione con i nostri colleghi delle autovetture, perché spesso i componenti delle automobili possono essere utilizzati solo dopo lievi modifiche“, afferma Ismail Dagli.

Hardware in plastica e gomma per autocarri e autobus elettrici

I produttori di camion e autobus dispongono, inoltre, di partner affidabili in materia di e-mobility nei settori del gruppo Tires e ContiTech. Lo scorso anno, Continental ha sviluppato gli pneumatici Conti Urban city bus tyre , che hanno un indice di carico più elevato progettato specificamente per gli autobus elettrici nel traffico urbano. L’incrementata capacità di carico dello pneumatico deriva si è resa necessaria a causa del degli autobus elettrici. Dal 2016, Continental è attiva in diversi partenariati di sviluppo, ad esempio con tutti i più importanti costruttori di veicoli commerciali, per pneumatici appositamente progettati per soddisfare i requisiti degli e-camion e degli e-bus.
Le plastiche ad alte prestazioni sviluppate da ContiTech sono utilizzate anche nel settore dei veicoli commerciali; ad esempio, gli esperti di Continental stanno attrezzando gli autobus elettrici di un importante produttore con sospensioni pneumatiche sugli assi che soddisfano al meglio le elevate esigenze del traffico urbano. I nuovi supporti motore offrono un comfort ancora maggiore nella cabina passeggeri, attenuando le vibrazioni del motore elettrico, contribuendo a prevenire i fischi ad altra frequenza. Infine, gli esperti Continental stanno anche sviluppando sistemi di cablaggio per i veicoli elettrici.

L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE AL SERVIZIO DELLE ATTIVITA’ DI CARICO: CONTINENTAL SVILUPPA UNA SOLUZIONE DIGITALE PER IL CALCOLO DELLO SPAZIO DI CARICO

Continental ha sviluppato una soluzione che sfrutta l’intelligenza artificiale per calcolare lo spazio disponibile per il carico su autocarri, semirimorchi e rimorchi. I gestori flotta possono disporre, tramite smartphone, di informazioni digitali precise sul quantitativo di merce che ancora può essere caricato. Le attività di spedizione ne risultano ottimizzate e i tragitti con carichi ridotti possono essere evitati quando utilizzate insieme ai dati relativi al peso che possono essere forniti dal tachigrafo intelligente o ancora dall’interfaccia del sistema di gestione della flotta, ad esempio offrendo lo spazio rimasto libero su piattaforme digitali di offerte di carico. Ciò può contribuire a sua volta ad aumentare il numero di viaggi a pieno cario “L’industria logistica sta attualmente affrontando grandi sfide. Sempre più merci devono essere trasportate con sempre meno autisti”, afferma Ismail Dagli, Head of Smart Mobility in Continental. “La nostra soluzione non solo supporta i gestori delle flotte nell’utilizzo ottimale delle loro capacità di trasporto per renderle più efficienti, ma aiuta a risparmiare carburante e ridurre le emissioni di anidride carbonica, contribuendo attivamente ad una maggiore sostenibilità della logistica”.

L’efficienza della flotta è tra le sfide oggi più importanti

Nel mondo del trasporto merci non sono infrequenti i viaggi con solo carico parziale (cd. “Less than a truck loaded” o “LTL”) o persino camion vuoti, come riportato da diverse statistiche europee. I gestori flotta possono contrastare questi viaggi LTL cercando attivamente altri ordini di trasporto con lo scopo di ottimizzare l’utilizzo dei propri veicoli. Per fare ciò, tuttavia, hanno bisogno di dati distintivi che indichino la posizione attuale del veicolo, il peso a pieno carico e la zona di carico ancora disponibile e fornita in tempo reale dalla nuova soluzione offerta da Continental.

Veloce e semplice: pochi secondi per stimare lo spazio di carico libero

Gli autisti, gli agenti di rampa e i gestori di parchi veicolari possono utilizzare facilmente la soluzione offerta da Continental. Infatti, dopo aver fissato il carico, il conducente scatta una foto dell’area di carico nel camion, nel rimorchio o nel semirimorchio con il proprio smartphone. La foto viene poi caricata nel Cloud Continental, dove è eseguito il calcolo dello spazio di carico disponibile fatto dall’algoritmo di intelligenza artificiale sviluppato da Continental. Il conducente può, inoltre, utilizzare il proprio smartphone per modificare le informazioni manualmente o aggiungere ulteriori informazioni prima di caricarle in modo sicuro sul Cloud Continental. In seguito, i dati possono essere trasmessi al software di spedizione. In pochi secondi il processo si conclude e Il gestore flotta può, quindi, coordinare in modo ottimale carichi aggiuntivi utilizzando i dati sul peso di carico disponibile, che, ad esempio, può ricevere dal tachigrafo intelligente tramite il collegamento VDO o attraverso il consueto software telematico dell’interfaccia FMS.
“Ciò significa che il mittente dispone ora di dati di carico precisi e affidabili nel suo sistema – dati che non si basano semplicemente su di una stima. La capacità di carico può, quindi, essere offerta sulle borse di carico merci o può essere distribuita internamente, soprattutto nel caso di flotte più grandi,” afferma Jörg Lützner, Head of Smart Mobility Innovation Management di Continental e responsabile Development Trailer Capacity Assessment. “Tecnologicamente, l’intelligenza artificiale che utilizziamo si basa sugli anni di esperienza maturati in molti progetti di assistenza alla guida autonoma”. Il prototipo ha già dato ottimi risultati durante la fase di sviluppo durata circa due anni: “Questo è il vantaggio di poter usare l’intelligenza artificiale”, afferma Jörg Lützner. “Impara ogni volta che la usiamo, così migliora sempre”.

Soluzioni basate sui servizi per il futuro

Continental è un partner professionale per i suoi clienti nel settore delle flotte, sviluppando costantemente soluzioni significative che li aiutano ad affrontare le sfide future. Continental è uno dei maggiori fornitori mondiali di elettronica, sensori e software nell’industria della mobilità. L’obiettivo è diventare il leader di mercato per le soluzioni digitali basate sui servizi entro il 2030. La valutazione della capacità di carico fa parte di questo portafoglio di servizi all’avanguardia, progettato per accompagnare i clienti del settore dei trasporti sulla via della digitalizzazione e della logistica sostenibile.

 

A. Trapani
A. Trapanihttps://www.andreatrapani.com
Redattore e Responsabile Area Web Trasportare Oggi in Europa
X