giovedì, 18 Luglio 2024
HomeVeicoliDaimler Truck è pronta per la prima flotta di prova di Mercedes-Benz...

Daimler Truck è pronta per la prima flotta di prova di Mercedes-Benz GenH2 Truck

La prima flotta di prova di Mercedes-Benz GenH2 Truck sarà testata da Amazon, Air Products, INEOS, Holcim e Wiedmann & Winz e sarà impiegata in diverse applicazioni a lungo raggio su specifici tragitti in Germania

“Con questa prima flotta per i clienti, i nostri Truck a celle a combustibile vengono ora testati in un contesto operativo reale. Una situazione vantaggiosa per tutti: i nostri clienti possono imparare il funzionamento quotidiano in un contesto reale della tecnologia delle celle a combustibile e il nostro team di engineering può comprendere meglio le esigenze dei clienti e i casi d’uso rilevanti, tenendone conto per lo sviluppo in serie” ha spiegato Andreas Gorbach, membro del Board of Management di Daimler Truck AG, responsabile di Truck Technology.

La prima flotta di prova di Mercedes-Benz GenH2 Truck arà testata da Amazon, Air Products, INEOS, Holcim e Wiedmann & Winz

Dopo una rigorosa fase di test su pista e su strade pubbliche, infatti, Daimler Truck è pronta ad avviare i primi test con i clienti dei suoi truck a celle a combustibile, i Mercedes-Benz GenH2 Truck. Si prevede che a partire dalla metà del 2024 Amazon, Air Products, INEOS, Holcim e Wiedmann & Winz parteciperanno ai primi test con i clienti per acquisire una prima esperienza nel trasporto a lunga distanza senza emissioni di CO2 con truck a celle a combustibile.

I primi trattori per semirimorchi saranno impiegati in diverse applicazioni a lungo raggio su specifici tragitti in Germania, come il trasporto di materiali edili, container marittimi o gas in bombole. Durante queste prime prove con i clienti, i GenH2 Truck rimarranno sotto la diretta supervisione e responsabilità di Mercedes-Benz Trucks. I veicoli saranno riforniti presso apposite stazioni pubbliche di idrogeno liquido (sLH2) a Wörth am Rhein e nell’area di Duisburg. Daimler Truck e le sue aziende partner stanno quindi creando un progetto pilota e dimostrando che il trasporto decarbonizzato con truck a idrogeno è possibile già oggi. Ma affinché questa trasformazione abbia successo, nei prossimi anni sarà necessario garantire la creazione di un’infrastruttura di rifornimento su scala internazionale e una fornitura sufficiente di idrogeno liquido pulito.

Amazon, Air Products, Holcim, INEOS e Wiedmann & Winz intendono acquisire esperienza pratica nelle prove con i clienti

Wiedmann & Winz per il trasporto di cointaneir marittimi

Wiedmann & Winz, con sede a Geislingen an der Steige (Baden-Württemberg), sarà una delle prime aziende a sperimentare Mercedes-Benz GenH2 Truck. Per il fornitore internazionale di servizi logistici DP World, il veicolo a idrogeno trasporterà container marittimi da e verso clienti industriali e commerciali. Il Managing Director Dr. Micha prevede un elevato potenziale di utilizzo per questo truck innovativo, in particolare su rotte logistiche paneuropee: “La nostra azienda è sempre stata all’avanguardia per quanto riguarda l’innovazione. Grazie a FleetBoard, ad esempio, Wiedmann & Winz è stata una delle prime aziende ad affidarsi alla telematica e alla digitalizzazione nel settore della logistica. Di recente abbiamo anche iniziato a utilizzare un eActros 300 come motrice nelle operazioni quotidiane di trasporto. Ora non vediamo l’ora di fare il passo successivo con GenH2 Truck, testando un truck a lungo raggio con propulsione a celle a combustibile a idrogeno”.

Gruppo Holcim per il trasporto di materiale da costruzione

John H. Landwehr, la cui azienda di logistica Gerdes + Landwehr fa parte del Gruppo Holcim, intende trasportare granulati e minerali per l’industria dei materiali da costruzione con Mercedes-Benz GenH2 Truck. Aggiunge: “Il carico utile ha sempre avuto un ruolo importante nella nostra logistica dei grandi volumi per quanto riguarda l’impronta di CO2 e l’efficienza. In seguito a test approfonditi con gli autocarri a batteria, siamo contenti di continuare a esplorare la strada del trasporto sostenibile con un truck a idrogeno. Solo attraverso la nostra esperienza mirata possiamo prendere le decisioni giuste per il cambiamento che avrà inizio nel 2025 nel nostro gruppo aziendale.”

Air Products vuole convertire tutta la sua flotta con veicoli a idrogeno

Caroline Stancell, General Manager Hydrogen for Mobility, Europe and Africa, Air Products, spiega: “Air Products sta pianificando la conversione dell’intera flotta globale in veicoli alimentati a idrogeno ed è orgogliosa di essere coinvolta in questo progetto pilota con Daimler Truck, leader nel campo dei trasporti pesanti e della decarbonizzazione. Mercedes-Benz GenH2 Truck sarà impiegato nella nostra flotta attuale per il trasporto di gas in bombole, consentendoci di acquisire una preziosa esperienza nel campo del trasporto di gas industriali. Siamo anche orgogliosi di fornire a Daimler Truck idrogeno e alcune delle infrastrutture di rifornimento necessarie come parte dei test. La nostra nuova stazione di rifornimento mobile per l’idrogeno liquido sarà impiegata per il progetto nell’area di Duisburg e potrà quindi operare in condizioni reali”.

INEOS e VERVAEKE per il trasporto di PVC

INEOS e VERVAEKE intendono utilizzare Mercedes-Benz GenH2 Truck per il trasporto di PVC come carico secco sfuso: “Siamo felici di dare il nostro supporto a questi test con le celle a combustibile. L’idrogeno è una fonte di energia rivoluzionaria che trasformerà la tecnologia degli autocarri e ci aiuterà a raggiungere un futuro a zero emissioni. In quanto utilizzatore e produttore di idrogeno, INEOS si trova in una posizione unica per sostenere questa transizione. Insieme al nostro partner di trasporto VERVAEKE siamo entusiasti di sostenere Daimler Truck AG”, afferma Wouter Bleukx, Business Director Hydrogen di INEOS Inovyn. Frédéric Derumeaux, CEO di VERVAEKE, aggiunge: “Sono entusiasta di questo progetto che si inserisce perfettamente nella nostra strategia di drastica riduzione delle emissioni di CO2. Alimentare gli autocarri pesanti con l’idrogeno liquido è un passo avanti rivoluzionario e di vitale importanza. In qualità di azienda leader nel settore dei trasporti giochiamo un ruolo importante, e questa collaborazione unica con INEOS e DAIMLER TRUCK AG ci aiuta a dimostrare la fattibilità di una logistica davvero a zero emissioni”.

Amazon parteciperà al progetto per raggiungere l’obiettivo di essere neutrale entro il 2040

Infine, Amazon, che parteciperà al progetto per raggiungere con l’obiettivo di raggiungere la neutralità entro il 20240. Come ha spiegato Andreas Marschner, Vice President, Amazon Transportation Services: “Amazon è continuamente al lavoro per diventare neutrale dal punto di vista delle emissioni di carbonio entro il 2040. La decarbonizzazione della nostra rete di trasporti gioca un ruolo cruciale nel raggiungimento di questo traguardo. Tutti gli attori della logistica, dai produttori alle aziende energetiche fino agli operatori, devono quindi continuare a investire, a sperimentare e a innovare. Non vediamo l’ora di partecipare a questo progetto pilota e di imparare da questa esperienza”.

Prime prove con i clienti con la nuova tecnologia a idrogeno liquido (sLH2)

Daimler Truck preferisce l’idrogeno liquido nello sviluppo di motori a idrogeno. In questo stato aggregato, non solo il vettore energetico ha una densità energetica significativamente più elevata, ma anche i costi di trasporto possono essere notevolmente ridotti. Di conseguenza è possibile trasportare una quantità maggiore di idrogeno, il che aumenta significativamente l’autonomia e consente al veicolo di avere prestazioni paragonabili a quelle di un tradizionale autocarro diesel. I serbatoi di idrogeno liquido offrono anche vantaggi in termini di costo e di peso. L’impiego dell’idrogeno liquido consente quindi un carico utile maggiore.

Per la prima volta, verrà utilizzato un nuovo processo di rifornimento per l’idrogeno liquido nella flotta sperimentale dei clienti: la cosiddetta “tecnologia sLH2” (sLH2 = idrogeno liquido “iper raffreddato”). La tecnologia è stata sviluppata insieme a Linde ed è liberamente disponibile per tutte le aziende interessate, attraverso uno standard ISO. Questo approccio innovativo permette, tra l’altro, una densità di stoccaggio perfino maggiore rispetto all’LH2 e rende il rifornimento più semplice e veloce (10-15 minuti).

Le aziende stanno pianificando il primo rifornimento di un autocarro a celle a combustibile presso una stazione pilota a Wörth am Rhein per l’inizio del 2024. Le interfacce della tecnologia sLH2, sviluppata congiuntamente da Daimler Truck e dai suoi partner, saranno caratterizzate da un elevato grado di trasparenza e di comprensibilità. L’obiettivo è quello di collaborare con altre aziende e associazioni, laddove possibile, per sviluppare tecnologie di rifornimento e veicoli che applichino il nuovo standard dell’idrogeno liquido e creare così un mercato globale di massa per questo nuovo processo di rifornimento.

 

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X