domenica, 14 Luglio 2024
HomeUltim'oraZF attiva il proprio 5G Campus Network

ZF attiva il proprio 5G Campus Network

ZF investe nel 5G a supporto dello sviluppo di guida autonoma e di soluzioni basate sui “Big Data” nel settore dei veicoli industriali

La divisione Commercial Vehicle Solutions (CVS) di ZF ha ulteriormente sottolineato il suo impegno a promuovere la ‘Next Generation Mobility’ investendo in connettività digitale 5G all’avanguardia. Dotare la pista di prova per veicoli industriali di Jeversen, in Germania, con la propria rete consentirà di migliorare i test delle soluzioni basate sui “Big Data” atti a favorire sempre più i prossimi livelli di Mobilità (MaaS) e Trasporto (TaaS) come servizio. Ciò include il supporto allo sviluppo della guida autonoma di livello 4 e 5, che richiede una impeccabile connettività e grande capacità di gestione dei dati per consentire il controllo autonomo del veicolo e massimi livelli di sicurezza.

ZF investe nel 5G

“La nostra prima pista di prova dotata di 5G campus network rappresenta un altro importante traguardo nella strategia di ‘Next Generation Mobility’ del Gruppo,” ha affermato il Dr. Christian Brenneke, Senior Vice President of Product Engineering presso la divisione Commercial Vehicle Solutions di ZF. “Garantiamo ai nostri clienti un supporto continuo con innovazioni rigorosamente testate e all’avanguardia, e lavoriamo affinché le nostre capacità di rete avanzate ci consentano di affrontare i futuri progressi e cambiamenti tecnologici.”

Come funziona

“Basata su una rete di accesso radio (RAN) intelligente e aperta che utilizza un’architettura virtualizzata, basata su cloud e aperta, la nuova rete garantisce un’infrastruttura di trasmissione stabile con bassa latenza ed elevata sicurezza,” afferma il Dr. Rolf Reinema, Vice President IT Workplace, IT Infrastructure & Operations, IT Security. “Il nostro network è in grado di trasmettere in modo sicuro comandi da e verso i veicoli in tempo quasi reale; la sua capacità di trasferimento rapido assicura un flusso di dati end-to-end senza soluzione di continuità nei veicoli in movimento.”

“Abbiamo impiegato solo sei mesi per configurare questo sistema per la copertura all’interno e all’esterno, utilizzando antenne che garantiscono trasferimenti ottimali e affidabili tra le stazioni base, anche durante le manovre ad alta velocità dei veicoli,” ha aggiunto il Dr. Reinema.

La connettività digitale illimitata alimenta la ‘Next Generation Mobility’

La pista di prova ZF a Jeversen comprende un mix di curve, rettilinei e tratti a bassa velocità, replicando un’ampia gamma di condizioni stradali per simulare le situazioni reali. La combinazione di questo tipo di tracciato con le funzionalità avanzate del 5G consentirà a ZF di replicare diversi casi d’uso della guida autonoma, dalle operazioni automatizzate di cantiere a bassa velocità a quelle in autostrada ad alta velocità. Consente inoltre la connettività con le infrastrutture stradali, come semafori e accessi. Essendo indipendente dai fornitori di servizi di telefonia mobile, ZF può adattare la rete 5G campus in modo rapido e flessibile per soddisfare le mutevoli esigenze tecnologiche ed espanderla rapidamente per supportare le innovazioni future.

Migliorando ulteriormente la sicurezza digitale e informatica, la flessibilità e l’affidabilità della struttura di prova globale, la rete di ZF supporta l’accesso remoto senza soluzione di continuità e il trasferimento dei dati dai veicoli di prova all’archiviazione basata su cloud, nonché il download rapido. Anche i produttori, i fornitori, i partner industriali e gli altri ospiti ZF dello stabilimento di Jeversen beneficeranno della nuova rete. Ciò include trasmissioni audio e video di alta qualità provenienti da veicoli dimostrativi in movimento e da telecamere a bordo pista che possono essere trasferiti senza soluzione di continuità al centro visitatori per dimostrare le ultime innovazioni di ZF.

A. Trapani
A. Trapanihttps://www.andreatrapani.com
Redattore e Responsabile Area Web Trasportare Oggi in Europa
X