martedì, 28 Giugno 2022
HomeUltim'oraVolkswagen investe in energie rinnovabili con un nuovo impianto eolico in Svezia

Volkswagen investe in energie rinnovabili con un nuovo impianto eolico in Svezia

Volkswagen ha l’obiettivo di avere un bilancio di carbonio completamente neutro entro il 2050. Per questo il piano di decarbonizzazione Way To Zero va ben oltre l’elettrificazione delle sue auto.

La Marca è il primo costruttore a sostenere l’espansione delle energie rinnovabili su scala industriale: guiderà la creazione di impianti eolici e solari con circa 40 milioni di Euro di investimenti fino al 2025.

Oltre ad accelerare la transizione verso la mobilità elettrica e a espandere ulteriormente la gamma ID. con la strategia ACCELERATE, la marca Volkswagen supporta gli investimenti in impianti eolici e solari, incrementando così la quantità di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili disponibile in rete. In questo modo, l’Azienda migliora l’impronta climatica della gamma ID. e crea le basi per un bilancio di carbonio neutro nell’utilizzo della sua flotta elettrica.
La Volkswagen ha intrapreso in modo irreversibile la sua Way To Zero. La decarbonizzazione e rendere la mobilità davvero sostenibile sono il cuore delle nostre attività. Siamo il primo costruttore automobilistico a sostenere su larga scala l’espansione delle energie rinnovabili. Perché la mobilità elettrica può dare un contributo effettivo alla protezione del Clima solo se le auto elettriche sono ricaricate spesso con energia verde”, ha dichiarato il CEO della marca Volkswagen Ralf Brandstätter.

Oltre all’impianto eolico in Svezia, un nuovo impianto solare a Tramm-Göthen, nel nordest della Germania, entrerà in attività all’inizio del 2022. Il progetto realizzato in collaborazione con l’azienda energetica RWE consta di circa 420.000 moduli solari ed è il progetto solare indipendente più grande della Germania. Entro il 2025, sarà seguito da ulteriori 20 progetti di elettricità verde in diversi Paesi, tra cui Spagna, Regno Unito e Finlandia. L’insieme dei progetti genererà un totale di circa 7 Terawattora di elettricità verde: l’equivalente di oltre 300 turbine eoliche, capace di soddisfare il fabbisogno annuale di 600.000 utenze domestiche.

Un elemento chiave per raggiungere la mobilità elettrica a bilancio neutro di carbonio è la possibilità di ricaricare le vetture con elettricità generata interamente da fonti rinnovabili. Ciò da solo permetterebbe di ridurre le emissioni di CO2 circa della metà rispetto al mix energetico europeo standard attuale. La Volkswagen già oggi offre ai suoi Clienti energia verde per la ricarica domestica (con PLT puregreen in Italia) e pubblica (IONITY). Attraverso questi investimenti nell’espansione delle energie rinnovabili la Marca va addirittura oltre, supportando la creazione di impianti eolici e solari nelle regioni europee con il più alto tasso di vendite di auto elettriche Volkswagen.

“Pensiamo e agiamo su base regionale nelle nostre decisioni sui progetti. La nostra attenzione è diretta a investire nelle rinnovabili in particolare laddove i modelli elettrici Volkswagen sono particolarmente popolari tra i Clienti. Il nostro accordo per l’impianto eolico svedese, in questo senso, è una conseguenza logica. Con il nostro progetto di energia verde più esteso allo stato attuale, ci stiamo anche assumendo la responsabilità della leadership nel mercato delle auto elettriche in Svezia”, ha dichiarato Andreas Walingen, Chief Strategy Officer della Volkswagen.
Con una quota di mercato del 20% e 9.300 consegne tra gennaio e novembre 2021, la Volkswagen è leader delle auto elettriche in Svezia. La ID.4 è stata la più venduta negli ultimi otto mesi: oltre 6.000 unità di questo modello sono state distribuite con un bilancio neutro di carbonio ai Clienti svedesi tra gennaio a novembre. In questo senso, la Svezia è un caso esemplare del successo della strategia elettrica Volkswagen e della gamma ID. in Europa: tra gennaio e ottobre, la Marca ha consegnato circa 290.000 vetture elettriche ai Clienti, il triplo rispetto al 2020.

Way To Zero, produzione e uso sostenibili delle auto elettriche

La Volkswagen ha l’obiettivo di avere un bilancio netto di carbonio neutro entro il 2050. Il target intermedio è un taglio delle emissioni di CO2 per vettura del 40% entro il 2030 in Europa (sulla base del 2018). Di conseguenza, un’auto Volkswagen in media emetterà circa 17 tonnellate in meno di anidride carbonica. Oltre ad accelerare la transizione verso la mobilità elettrica, la produzione (incluse le catene di fornitura) e l’utilizzo delle auto elettriche devono essere rese a bilancio netto di carbonio neutro.
A ciò va aggiunto il sistematico riciclo o riutilizzo delle batterie ad alto voltaggio provenienti dai vecchi veicoli elettrici.

Al centro del programma di decarbonizzazione Way To Zero c’è la strategia ACCELERATE della marca Volkswagen, che punta ad accelerare il ritmo della strategia di offerta elettrica. L’obiettivo è la totale elettrificazione della flotta. Entro il 2030, almeno il 70% di tutte le vendite Volkswagen in Europa sarà composto da 100% elettriche: si tratta di oltre un milione di veicoli. In America Settentrionale e Cina, la quota di elettriche dovrebbe essere almeno del 50%. Per questo, la Volkswagen lancerà almeno un nuovo modello elettrico ogni anno.

A. Trapani
A. Trapanihttps://www.andreatrapani.com
Redattore e Responsabile Area Web Trasportare Oggi in Europa
X