mercoledì, 30 Novembre 2022
HomeUltim'oraVia ai lavori della Pedemontana lombarda

Via ai lavori della Pedemontana lombarda

“L'avvio dei cantieri e' la realizzazione di un sogno, di un progetto che e' a cuore di noi tutti. Ma come siamo stati in grado di dare avvio al progetto, dovremo essere altrettanto bravi, assieme, nel portarlo a conclusione nei tempi certi indicati, prima dell'Expo 2015”. Lo ha dichiarato il Presidente Anas Pietro Ciucci, commentando l'avvio dei lavori della Pedemontana a Cassano Magnago. “Il ruolo decisionale del Governo e in particolare del Ministro Matteoli – ha proseguito Ciucci -, l'apporto costruttivo e proponente della Regione Lombardia e l'apporto dialogante e operativo dell'Anas, hanno consentito di imprimere velocita' all'iter che ha portato ai lavori, adottando nel contempo soluzioni finanziarie innovative e sofisticate, con la redazione di un nuovo piano finanziario che utilizza lo strumento del subentro (mutuato dal Ponte sullo Stretto di Messina) che vale 1.290 milioni di euro ed ha consentito di far fronte ai maggiori costi emersi in sede di progettazione definitiva, riducendo la quota di contributo pubblico”. “Non si sarebbe certamente posta mano alla realizzazione di questa infrastruttura – ha concluso Ciucci – senza la costituzione della societa' Concessioni Autostradali Lombarde, formata al 50% da Anas e al 50% da Infrastrutture Lombarde, che opera in qualita' e con le prerogative del concedente”. Alla cerimonia e' intervenuto il Condirettore Generale dell'Anas, Stefano Granati, il quale ha ricordato che “l'autostrada Pedemontana Lombarda e' una infrastruttura viaria dai grandi numeri. Basti pensare che attraversera' 4 Province (Varese, Como, Milano e Bergamo) e 78 Comuni; e' lunga complessivamente 86,7 km, ai quali vanno aggiunte opere viarie minori per ulteriori 48 km; comporta un investimento di oltre 4 miliardi di euro e i cui lavori termineranno, con tappe di consegna intermedie, entro dicembre 2014”. Granati ha precisato che in Lombardia l'Anas ha attivato risorse complessive per l'ammodernamento e potenziamento della rete stradale e autostradale pari a circa 15 miliardi di euro di investimenti (di cui circa 4,5 miliardi per opere di competenza diretta dell'Anas, oltre 7 miliardi per le autostrade regionali, il cui soggetto concedente e' proprio la societa' mista Cal Anas-Regione Lombardia, e circa 4 miliardi di euro per le opere programmate o gia' in corso da parte delle societa' concessionarie lungo la rete autostradale della regione).

Da AGI

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X