domenica, 21 Aprile 2024
HomeInfrastruttureUCF a Roma, focus su intermodalità e digitalizzazione

UCF a Roma, focus su intermodalità e digitalizzazione

Un nuovo sistema di ticketing che consenta ai viaggiatori di viaggiare in treno, e non solo, in maniera più semplice, l’implementazione del Digital Twin, il gemello digitale delle opere infrastrutturali per migliorare la manutenzione predittiva, e il progetto Dp-Rail per incrementare lo scambio dei dati nel trasporto merci transfrontaliero.

Nella prima riunione sotto la presidenza dell’AD di FS tre infatti sono stati gli argomenti principali di condivisione: il sistema di ticketing europeo, la tecnologia Digital Twin e la piattaforma digitale Dp-Rail. Temi che sono stati affrontati collettivamente e analizzati durante l’incontro con l’obiettivo comune, di tutti i membri dell’UIC, di promuovere lo shift modale dal mezzo privato al treno in un’ottica di sostenibilità, connettività e integrazione dei sistemi di trasporto.

Un nuovo sistema di ticketing

Nell’ambito dello spazio ferroviario unico Europeo il nuovo sistema di ticketing armonizzato e standardizzato che il settore sta creando migliorerà l’esperienza dei passeggeri nella pianificazione, acquisto e fruizione di viaggi con il treno o altre modalità di trasporto a livello nazionale e internazionale, garantendo accesso a tutte le informazioni necessarie in tempo reale.

Digital Twin

Il Digital Twin, invece, è il gemello digitale di un’opera infrastrutturale. Una copia esatta, ma digitale, che potrebbe rappresentare una innovazione rivoluzionaria per il sistema infrastrutturale perché garantirebbe significativi vantaggi in termini di manutenzione predittiva, efficienza, riduzione dei costi e sostenibilità ambientali. Uno sviluppo coerente e omogeneo in tutta Europa permetterebbe anche la condivisione di informazioni e il reciproco scambio di conoscenze e know-how.

Il progetto Dp-Rail

Per quanto riguarda la logistica e il trasporto merci, invece, fondamentale è lo sviluppo e l’implementazione del progetto Dp-Rail, che sarà in grado di colmare il gap quantitativo e qualitativo dei dati disponibili e necessari per i processi di produzione del trasporto ferroviario merci transfrontaliero.

Foto di Pixabay da Pexels: https://www.pexels.com/it-it/foto/treno-marrone-sotto-il-cielo-nuvoloso-358167/

Questi sono i temi principali discussi durante la prima riunione sotto la Presidenza di Luigi Ferraris, AD del Gruppo FS, del Comitato di Gestione Europea (EMC) della Union Internationale des Chemins de Feristituzione internazionale che riunisce i principali attori e stakeholder del settore ferroviario. L’incontro si è svolto ieri 19 febbraio a Roma con l’obiettivo di definire l’agenda per la futura roadmap del trasportoferroviario in Europa, nonché la strategia e le principali priorità della regione per il prossimo biennio. All’appuntamento romano dell’UIC hanno partecipato, sia in presenza che da remoto, i rappresentanti dei principali operatori ferroviari europei e il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini.

L’AD Ferraris è stato nominato Presidente della Regione Europa lo scorso dicembre con un mandato di due anni. “Sono onorato di aver ospitato a Roma la riunione inaugurale del Comitato di Gestione Europea 2024-2025 – ha commentato Luigi Ferraris, Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato e Presidente di UIC Regione Europa – Oggi, al fianco dei principali attori europei del settore, abbiamo discusso le sfide future che impatteranno sul trasporto ferroviario e sull’intero sistema di mobilità a livello europeo e oltre. Il nostro principale obiettivo è rafforzare il sistema ferroviario, per favorire la crescita economica e attrarre nuovi investimenti, con l’innovazione e la digitalizzazione come elementi chiave per la trasformazione della mobilità europea.”

 

Redazione
Redazionehttps://www.trasportale.it
Il canale di informazione e comunicazione multimediale del mondo del trasporto.
X