martedì, 29 Novembre 2022
HomeUltim'oraStralcio dei trasporti da Convenzione Alpi?

Stralcio dei trasporti da Convenzione Alpi?

La Commissione Esteri del Senato ha votato ieri un provvedimento che conferma la volontà dell'Italia di escludere le infrastrutture per il trasporto dall'accordo internazionale che tutela il sistema ambientale alpino.
“Siamo soddisfatti che il Senato abbia confermato la decisione assunta dalla Camera nel 2010 sostenuta dal precedente Governo e dalla Consulta generale per l’autotrasporto e la logistica. Si tratta di un risultato importante che auspichiamo venga approvato definitivamente in aula”, ha dichiarato Eleuterio Arcese presidente di ANITA.
La ratifica del Protocollo trasporti comporterebbe la rinuncia del nostro Paese alla costruzione e al potenziamento delle infrastrutture stradali sulle Alpi, con inevitabili ripercussioni sul traffico stradale dell’arco alpino, già penalizzato da misure restrittive di transito.
“Una limitazione al traffico stradale di merci, in assenza di una valida alternativa ferroviaria penalizzerebbe non solo l’autotrasporto ma l’intero sistema economico italiano”, ha sottolineato Arcese.
“Auspichiamo che il Parlamento confermi lo stralcio del Protocollo e confidiamo nell’impegno di tutti coloro che finora hanno contribuito al raggiungimento di tale risultato”.

Da ANITA

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X