martedì, 16 Aprile 2024
HomeLogisticaMultitrax porta in Italia la rivoluzione nella logistica green

Multitrax porta in Italia la rivoluzione nella logistica green

Il nuovo semirimorchio double deck della Burgers è un’esclusiva per il mercato italiano e offre il 60% di carico in più ottimizzando così i viaggi e riducendo le emissioni.

Multitrax e LC3. Un’accoppiata vincente nell’operare all’avanguardia nel nostro settore con logiche di sostenibilità e attenzione alle nuove soluzioni e tecnologie.

L’azienda di Cremona da quasi 30 anni propone innovative soluzioni per il trainato provenienti da tutta Europa e in particolare oggi è importatrice esclusiva per l’Italia dei marchi Feldbinder, Kraker, D-Tec, Burgers Carrosserie e Genmark.
Un approccio al mercato e alla clientela, verso la quale si propone come partner commerciale più che come fornitore, innovativo e all’avanguardia, con un parco veicolare di oltre 150 mezzi tra rimorchi e semirimorchi dedicati ai più svariati settori del trasporto e della logistica e dell’agricoltura. Veicoli offerti sia in vendita, ma anche a noleggio per dare l’opportunità agli operatori del trasporto di gestire meglio le volubili fasi del mercato.

Il Burgers trasporta in due viaggi quello che un semirimorchio tradizionale trasporta in tre

Ed è proprio con la formula del noleggio che oggi Multitrax propone sul mercato italiano questo rivoluzionario semirimorchio della Burgers, affidato per la prima volta a LC3 che ha avuto modo di metterlo al lavoro nel settore della grande distribuzione.
Grazie alla collaborazione con Multitrax, – ha affermato Michele Ambrogi presidente di LC3 Trasporti – possiamo testare per primi il rivoluzionario semirimorchio double deck Burgers sulle strade italiane. LC3 Trasporti è da sempre all’avanguardia nel settore della logistica green, e questa partnership è un passo ulteriore verso l’adozione di soluzioni innovative e sostenibili in dotazione al nostro parco veicoli. Il semirimorchio Burgers rappresenta un vero e proprio balzo in avanti in termini di efficienza e sostenibilità. Con un aumento del 60% nella capacità di carico e una significativa riduzione delle emissioni di CO2, questo veicolo risponde alle sfide ambientali e operative del settore del trasporto su strada. La tecnologia avanzata, inclusi i pannelli solari e l’aerodinamica ottimizzata, dimostra l’impegno di LC3 Trasporti per soluzioni che riducono l’impatto ambientale migliorando al contempo l’efficienza logistica. La partnership con Multitrax e l’adozione del semirimorchio Burgers riflettono la nostra costante ricerca di modelli più evoluti e sostenibili nel settore del trasporto pesante. Siamo orgogliosi di essere coinvolti in questa iniziativa all’avanguardia, contribuendo a plasmare, ancora una volta, il futuro della logistica sostenibile in Italia”.

La soluzione double deck

È Alberto Maggi, amministratore delegato di Multritrax, che descrive questo rivoluzionario mezzo che in estrema sintesi offre la possibilità di aumentare il volume di carico del 60 per centro, grazie agli assali non passanti e quindi la capacità di sfruttare lo spazio fino a terra, alimentazione anche con pannelli solari, riduzione del 40 per cento di emissioni di CO2 e massima efficienza operativa.

Grazie al doppio piano, con ciascun livello alto 1,82 metri, e alla possibilità di caricare fino a 55 europallet (o 84 rollers) sfruttando anche lo spazio davanti ai passaruota con rulliere pneumatiche, il volume di carico risulta appunto il 60% superiore rispetto a quello di un semirimorchio standard.

Il Burgers trasporta in due viaggi quello che un semirimorchio tradizionale trasporta in tre. Questo determina una riduzione del costo chilometrico, una maggiore redditività, ma anche una diminuzione del traffico veicolare, dell’usura degli penumatici che rilasciano particolato nell’aria e dell’utilizzo di carburante. Il double deck Burgers è un gioiello di tecnologia e innovazione orientato a ridurre l’impatto sull’ambiente. La soluzione a doppio piano consente di abbattere le emissioni nocive di CO2 del 40%. L’aerodinamica ottimizzata, grazie al sistema V-Spoilers che regola il flusso dell’aria, si traduce in un ulteriore risparmio di C02 calcolato tra il 5% e il 7%. La versione “full optional” disponibile al noleggio è equipaggiata con pannello solare IM Efficiency sul tetto che permette il funzionamento della sponda idraulica senza l’alimentazione della motrice. Le operazioni di carico e scarico risultano così più “green” e meno rumorose, specialmente nei contesti urbani. Relativamente all’operatività in città, il design e la limitata altezza da terra aumentano la sicurezza dei ciclisti senza ricorrere a paracicli e riducono lo stress del conducente. L’altezza di marcia, così come le posizioni della sponda caricatrice, possono infine essere regolate dalla cabina.

La gamma Burgers comprende modelli a due assi fissi o sterzanti, a tre assi fissi o sterzanti, veicoli per il trasporto isotermico e veicoli racing.

Alberto Maggi ha aggiunto: “La nostra scelta di diventare Società Benefit e intraprendere il percorso di certificazione B-Corp comporta la volontà di impegnarsi in maniera speciale sul fronte della sostenibilità. Da qui la decisione di realizzare la partnership con Burgers Carrosserie per accelerare l’introduzione in Italia di soluzioni di trasporto innovative che hanno un impatto importante a livello di ESG. Il semirimorchio Burgers rappresenta il veicolo più avanzato in Europa per volumi di trasporto e riduzione di CO2. Ora che anche la governance europea è unanimemente indirizzata verso un consistente taglio di emissioni per i veicoli pesanti, diventa imperativo per i player nazionali confrontarsi con modelli più evoluti e meno impattanti per l’ambiente. In accordo con la Casa produttrice e gli operatori del settore, abbiamo scelto di iniziare a importare i primi veicoli per il trasporto di merce secca, ma siamo pronti a introdurre sul mercato anche la linea frigorifera e quella racing. In questo percorso, siamo orgogliosi di avere al nostro fianco un partner prestigioso come LC3 Trasporti. Vista la loro esperienza nell’applicazione di nuove tecnologie per il trasporto sostenibile, è stato quasi naturale collaborare per testare il Burgers nella nostra realtà nazionale”.

[Articolo aggiornato ore 15:08]

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile
X