giovedì, 18 Luglio 2024
HomeVeicoliIl progetto "Moving green" di Artoni

Il progetto “Moving green” di Artoni

Artoni, leader nel settore dei Trasporti e della Logistica integrata, con il progetto “moving green” arriva tra i finalisti del Premio Sodalitas Social Award 2011 nella sezione dedicata alla migliore iniziativa a favore dell’ambiente e viene inserito nel volume “Il Libro d’oro della Responsabilità Sociale d’Impresa”.

 Il premio Social Award 2011 viene assegnato ogni anno ad imprese, associazioni imprenditoriali, distretti industriali ed organizzazioni che si siano concretamente impegnate in progetti di sostenibilità d'impresa.

Nell’impegnarsi concretamente a favore della sostenibilità ambientale, Artoni ha varato un piano di adeguamento dei propri centri operativi alla tecnologia fotovoltaica, con l’obiettivo di rendere le proprie strutture autosufficienti dal punto di vista energetico.

“Artoni: moving green”, finalista per la sezione dedicata alla migliore iniziativa a favore dell’ambiente del premio Sodalitas Social Award 2011, è stato inserito nel volume “Il Libro d’oro della Responsabilità Sociale d’Impresa” che raccoglie tutte le iniziative avviate.

Il progetto è stato ideato allo scopo di ampliare e promuovere il trasporto intermodale muovendo dove possibile le merci non più su gomma ma su rotaia.

L’iniziativa ha alcuni obiettivi strategici improntati alla sostenibilità: ottimizzare il carico ed i percorsi dei mezzi, riducendo i chilometri percorsi e di conseguenza le emissioni di CO2; ridurre il consumo di carta per i documenti e puntare sulla produzione di energia pulita abbattendo il fabbisogno energetico da fonti fossili delle filiali.

Nell’ambito del progetto “Artoni: moving green” è stata incrementata l’eco-sostenibilità di nove filiali che, grazie all’installazione dei pannelli fotovoltaici, sono divenute energeticamente autosufficienti. In particolare nel 2009 sono stati dotati di impianto fotovoltaico i centri operativi di Parma e Pontedera (PI), mentre nel 2010 il progetto ha raggiunto gli stabilimenti di San Giuliano Milanese (MI), Mairano (BS), Caorso (PC), Mantova, Campogalliano (MO), Cepagatti (PE), Codogno (LO).

Tali impianti ricoprono una superficie totale di 5.600 mq che producono energia annua pari a 750.600 KWh circa, corrispondente a 375.300 kg di CO2 non emessa. In particolare l’impianto di Codogno garantisce l’80% dell’energia necessaria all’ordinario funzionamento del polo logistico, dove è presente un magazzino completamente automatizzato della capacità di 13.200 posti pallet, oltre ad un magazzino tradizionale di 17.000 posti pallet.

Per il 2011 Artoni prevede l’installazione di altri due nuovi impianti fotovoltaici presso altrettanti centri operativi. È stato stimato che nel corso del 2011 tutti gli impianti installati produrranno energia elettrica rinnovabile pari al 75% del fabbisogno energetico delle filiali.

Il progetto è segnalato anche su Sodalitas Social Solution, il database online sulla Sostenibilità d’Impresa più completo a livello europeo (www.sodalitas.socialsolution.it).

 

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X