mercoledì, 30 Novembre 2022
HomeEventiLo IAA cambia filosofia e si adegua ai tempi

Lo IAA cambia filosofia e si adegua ai tempi

Lo IAA cambia filosofia e si adegua ai tempi, non più solo un salone ma una piattaforma internazionale per la logistica e il trasporto

Il focus principale sarà quello di accelerare la transizione energetica attraverso strette sinergie con i principali fornitori di tecnologia, servizi e soluzioni digitali,

Sarà uno IAA nuovo, diverso dal solito, davvero al passo con i tempi, quello che si svolgerà ad Hannover dal 20 al 25 settembre prossimi.

Un concetto che è risuonato forte e chiaro nel corso della tradizionale anteprima per la stampa internazionale, che si è svolta a Francoforte, organizzata dalla VDA (l’Associazione tedesca dei Costruttori). Oltre ai vertici della stessa VDA, come il presidente Hildegard Müller e a quelli di IAA, come il Direttore Jan Heckermann, sono intervenuti anche CEO e top manager di grandi aziende di logistica e trasporti sia tradizionali protagonisti dell’appuntamento tedesco che “nuovi arrivati”, come Daimler Truck, FAUN, IVECO, Krone, MAN, Neste, Quantron, RYTLE e Schmitz Cargobull, che hanno colto l’occasione per condividere le loro visioni, speranze e strategie per il futuro del trasporto.

” Per raggiungere una mobilità attiva e neutrale dal punto di vista climatico – ha detto Hildegard Müller abbiamo bisogno di un cambio di paradigma tecnologico in tutti gli aspetti coinvolti. Con il nuovo IAA Transportation speriamo di dare vita e i sviluppare attivamente queste sinergie e di collegarle tra loro in modo produttivo”.
Dunque non più solo IAA, ma IAA Transportation, con il fine, la speranza e la consapevolezza, di essere la piattaforma internazionale leader per la logistica, i veicoli commerciali, gli autobus e il settore dei trasporti in generale. Progettato e organizzato intorno al motto “People and Goods on the Move” la manifestazione di Hannover offrirà l’opportunità agli attori del trasporto, e ora anche della logistica, la possibilità di fare rete con i principali fornitori di tecnologia, servizi e soluzioni digitali, uscendo dalla logica tradizionale della mera esposizione di veicoli per entrare in una visione olistica dell’evento.

Dunque nuovi argomenti che, secondo Heckermann, sono logistica, trasporto, digitalizzazione, climate neutrality, ultimo miglio e persone, ma anche nuove esigenze, come quella di “compattare” l’esposizione per renderla meno dispersiva e più fruibile per i visitatori, aumentando le “IAA Experiences”, i test drive, ma anche simulazioni di servizi e di movimentazione delle merci.

 

“ Il vero focus del prossimo IAAci ha detto Christian Levin, CEO di Scania e del Gruppo Traton, che ha aperto l’incontro in veste “istituzionale”- è quello di accelerare la transizione, di passare dalla “piattaforma” Diesel a quella elettrica, senza però dimenticare le tecnologie di transizione, come il biometano, il biogas e, perché no anche l’ibrido. “

Ferruccio Venturoli
Ferruccio Venturoli
Vicedirettore e co-conduttore Trasportare Oggi On Air [email protected]
X