martedì, 7 Febbraio 2023
HomeUltim'ora"Contributi agli investimenti anche per i prossimi tir Euro VII"

“Contributi agli investimenti anche per i prossimi tir Euro VII”

Rixi, vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, a Radio 24: “Contributi agli investimenti anche per i prossimi tir Euro VII. Chiusure del traforo del Monte Bianco, anche i francesi devono considerare la realizzazione della seconda canna”

“Per i contributi agli investimenti destinati al rinnovo delle flotte, stiamo cambiando alcuni criteri sui bandi, che non saranno solo per mezzi a idrogeno, elettrici  e a gas metano ma anche per i prossimi euro 7. Se infatti abbiamo la necessità in tempi rapidi di ridurre le emissioni, dobbiamo utilizzare le tecnologie oggi mature capaci di garantire ritmi produttivi importanti”. Lo ha Edoardo Rixi, vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, a “#autotrasporti”, il programma di Radio 24 condotto da Andrea Ferro. Di fronte alla prospettiva delle chiusure del traforo del Monte Bianco per lavori di manutenzione,  – continua Rixi a Radio 24 – il tema della seconda canna torna d’attualità, occorre che venga preso in considerazione anche dai francesi, finora, contrari all’opera. Non si tratta di aumentare il traffico ma solo di garantire l’attuale flusso con maggiore fluidità e sicurezza per le persone e le merci”, ha concluso Rixi a Radio 24.

Codice appalti – Rixi, viceministro Infrastrutture e trasporti, a 24 Mattino su Radio 24: risparmio del 40% sui tempi col nuovo codice

“Noi riteniamo che con le modifiche fatte, poi penso che ci saranno altre modifiche che non abbiamo potuto apporre perché il Ministero ha avuto meno di 20 giorni per consultare gli stakeholder e raffinare la bozza mandata dal Consiglio di Stato, ma già oggi riteniamo che risparmieremo almeno un 40% sui tempi di pre-commitment cioè dal momento in cui si decide un’opera al momento in cui entra il primo operaio in un cantiere, e questo credo che sia un elemento particolarmente importante anche perché tutta la macchina pubblica viene votata a velocizzare e a prendersi responsabilità sull’opera mentre il codice precedente faceva sì che lo stesso funzionario pubblico per non correre rischi gli conveniva molto spesso frenare il procedimento. Oggi abbiamo diciamo ribaltato queste impostazione del vecchio codice”. Lo ha detto Edoardo Rixi, viceministro Infrastrutture e trasporti, a 24 Mattino su Radio 24.  

Codice appalti – Rixi, viceministro Infrastrutture e trasporti, a 24 Mattino su Radio 24: sbalorditi da critiche su codice appalti

“Siamo rimasti sbalorditi (dalle critiche dell’Anac e dell’Antimafia, ndr) perché la stesura del codice degli appalti era stata assegnata dal Governo precedente al Consiglio di Stato e queste modifiche sono state proprio messe del Consiglio di Stato”. Lo ha detto Edoardo Rixi, viceministro Infrastrutture e trasporti, a 24 Mattino su Radio 24.  

 

Redazione
Redazionehttps://www.trasportale.it
Il canale di informazione e comunicazione multimediale del mondo del trasporto.
X