domenica, 21 Aprile 2024
HomeLogisticaConad Adriatico: inaugurato il Polo Logistico di Grottaglie

Conad Adriatico: inaugurato il Polo Logistico di Grottaglie

Con un investimento di oltre 14 milioni di euro, Conad Adriatico conferma il proprio impegno verso l’innovazione e la sostenibilità nel cuore della Zona Economica Speciale Ionica, proiettando una visione di crescita e sviluppo sul territorio. Il Polo Logistico si candida a essere tra i più innovativi del Sud Italia.

Conad Adriatico pone un nuovo importante tassello nel panorama logistico del territorio con l’inaugurazione del nuovo Centro di Distribuzione a Grottaglie (TA), evento che sottolinea l’impegno dell’azienda nel percorso verso pratiche sostenibili e l’adozione di tecnologie avanzate nel campo della distribuzione alimentare. La struttura, destinata a diventare uno dei centri logistici più innovativi del Sud Italia, è stata presentata questa mattina durante una conferenza stampa alla presenza delle istituzioni e della comunità locale.

Ubicato nella Zona Economica Speciale (ZES) Ionica, questo centro all’avanguardia rappresenta un’importante iniziativa di sviluppo territoriale e di riqualificazione, distinguendosi per la forte attenzione all’innovazione e agli obiettivi di sostenibilità ambientale. Estendendosi su un’area di 21.000 metri quadri, di cui 9.500 coperti, il Polo Logistico è stato concepito per rispondere con efficienza e responsabilità alle esigenze della catena di approvvigionamento, assicurando prodotti di alta qualità ai consumatori, promuovendo crescita e sviluppo sul territorio.

Grazie all’impiego di soluzioni avanzate per l’efficienza energetica e l’utilizzo di soluzioni tecnologiche e software di ultima generazione, il nuovo magazzino è predisposto per la gestione ottimizzata di una vasta gamma di prodotti, con particolare attenzione alle aree di stoccaggio refrigerate dedicate al Superfresco, come carni e ortofrutta, che richiedono particolari condizioni di conservazione e refrigerazione. Sono presenti anche spazi per i Generi Vari, che includono prodotti non alimentari. Ogni zona è dotata di attrezzature e tecnologie specifiche per garantire il corretto trattamento e la massima efficienza nella gestione dei prodotti.

L’implementazione di un innovativo impianto fotovoltaico da 1 MWp, l’utilizzo di tecnologie per la refrigerazione a basso impatto ambientale e l’adozione di materiali riciclabili nella costruzione rappresentano le principali caratteristiche distintive della struttura, realizzata in un’area produttiva già urbanizzata quindi senza ulteriore consumo di suolo. Inoltre, l’adozione di un sistema software integrato migliorerà significativamente le operazioni logistiche, mirando alla riduzione degli sprechi e al miglioramento della qualità dei prodotti destinati ai consumatori.

Il progetto ha visto un investimento complessivo di oltre 14 milioni di euro e si inserisce in un piano di sviluppo più ampio sostenuto dall’azienda che prevede investimenti per 352 milioni di euro nel periodo 2022-2025, di cui 121 destinati in Puglia, per promuovere la sostenibilità, l’efficientamento, la digitalizzazione e la valorizzazione delle filiere locali.

“L’inaugurazione del nuovo polo logistico di Conad Adriatico a Grottaglie rappresenta un momento di grande festa e orgoglio per la nostra città. – ha dichiarato il Sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò – Un evento che segna una tappa fondamentale nello sviluppo del territorio, non solo dal punto di vista economico, ma anche sociale e ambientale. L’insediamento di un’azienda così importante come Conad, con la sua storia di innovazione e sostenibilità, conferma la vocazione strategica di Grottaglie come snodo logistico di primaria importanza nel Mezzogiorno. La realizzazione di questo polo logistico, avvenuta in tempi record grazie alla sinergia tra Conad e le Amministrazioni locali, rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione pubblico-privato. Un modello da seguire per attrarre nuovi investimenti e creare nuove opportunità di lavoro per il nostro territorio.

“Questo intervento non è soltanto una risposta alle esigenze operative; è una scelta ponderata che riflette la nostra visione per un futuro sostenibile e la nostra missione di servire al meglio le comunità locali. – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Conad Adriatico Antonio Di Ferdinando – L’avvio di questo centro di distribuzione intensificherà l’efficienza della nostra rete di vendita in Puglia e Basilicata, offrendoci la possibilità di incontrare le esigenze dei clienti con maggior velocità e flessibilità. Il nuovo polo logistico avrà ricadute significative in termini occupazionali e contribuirà a elevare il livello di sviluppo economico di Grottaglie, inserendosi in un ampio piano di sviluppo che mira alla crescita non solo economica ma anche come punto di riferimento per l’innovazione responsabile nel settore della distribuzione alimentare.”

“Il nuovo hub di Grottaglie a regime gestirà 12 milioni di colli all’anno, adottando soluzioni tra le più innovative e all’avanguardia per aumentare il livello di servizio, diminuendo l’impatto ambientale e mantenendo alta la qualità e freschezza dei prodotti ai punti vendita. afferma il Direttore Logistica di Conad Adriatico Mirco Papili – Grazie al sistema informatico di gestione logistica, tutti i punti vendita Conad vedranno tutte le piattaforme, compresa quella di Grottaglie, come un unico magazzino virtuale. Questo consentirà una migliore pianificazione degli ordini e una riduzione degli sprechi, ottimizzando la gestione delle scorte e garantendo la freschezza dei prodotti per i consumatori”.

“La realizzazione di questo polo logistico a Grottaglie è un chiaro esempio di come le nostre iniziative possano armonizzarsi con le esigenze del territorio, generando valore condiviso. – ha dichiarato il Direttore Sviluppo, Patrimonio e Centri Commerciali Lucia Grandoni – L’impianto fotovoltaico da 999 kWp è una testimonianza del nostro impegno per l’energia rinnovabile, che si integra perfettamente con gli obiettivi di sostenibilità del Comune di Grottaglie, uno dei Comuni della Zona Zes – Zona Economica Speciale Ionica. Abbiamo lavorato a stretto contatto con le istituzioni locali per assicurare che questo progetto possa favorire lo sviluppo economico della zona, ma anche incentivare le imprese presenti e attrarre nuovi investitori. È una strategia che si allinea alla nostra visione di contribuire attivamente allo sviluppo sostenibile delle comunità in cui operiamo, offrendo un ambiente stimolante per l’innovazione e la crescita”.

Ad oggi il network logistico di Conad Adriatico conta 8 centri di distribuzione distribuiti su importanti regioni della dorsale adriatica con oltre 215 milioni di colli movimentati ogni anno: Monsampolo del Tronto (AP), Popoli (PE), San Salvo (CH), Rutigliano (BA), Soleto (Le), Surbo (Le), Pescara, Tirana (Albania) e ora anche Grottaglie (TA). Una rete che rappresenta un modello di efficienza e sostenibilità, capace di sincronizzare i flussi di merce e garantire un servizio di qualità su tutto il territorio.

Conad Adriatico è infatti costantemente impegnata a rendere la propria rete logistica sempre più sostenibile ed efficiente, ricercando nuove opportunità per ottimizzare i processi di stoccaggio, movimentazione e distribuzione dei prodotti, minimizzando gli sprechi e promuovendo la collaborazione tra tutti gli attori della filiera. Già da tempo la Cooperativa impiega flotte dotate di mezzi sostenibili e ha dato vita a un programma di trasporti inbound, in collaborazione con il Consorzio Nazionale e le altre cooperative Conad. Questo programma è finalizzato all’ottimizzazione dei flussi di trasporto primari, permettendo di ritirare la merce direttamente dai fornitori. L’obiettivo è quello di diminuire il numero di viaggi e il consumo energetico, conseguendo una significativa riduzione delle emissioni di CO2.

Redazione
Redazionehttps://www.trasportale.it
Il canale di informazione e comunicazione multimediale del mondo del trasporto.
X