giovedì, 27 Gennaio 2022

Renault Trucks Deliver

Renault Trucks, da sempre, ha messo in evidenza il suo impegno nei confronti degli  utilizzatori di camion. Proponendo dei mezzi adatti a tutti i mestieri dell’universo  stradale; prendendosi cura tanto dei conti di gestione dei clienti che del confort degli autisti; mirando alle migliori prestazioni per le sue gamme di veicoli pur riducendo il loro impatto nell’ambiente. Renault Trucks, oggi, lo proclama alto e forte con una nuova campagna di comunicazione. Renault Trucks Deliver, più che la firma di un marchio rappresenta uno stato d’animo, l’impegno di un costruttore per la sua industria. Perché Renault Trucks sa quello che il camion apporta al mondo nel quale viviamo e vuole contribuire a ridargli i suoi valori nobili.

L’opinione pubblica è pronta a sovraccaricare il camion di tutti i mali ed a farne un comodo capro espiatorio. Ci si ricorda delle sue nocività, anche se considerevolmente ridotte in 30 anni, ma ci si dimentica un po’ velocemente l’immenso ventaglio di servizi che esso copre. Renault Trucks, nella continuità della sua storia e della difesa dei suoi valori, nel 2010 vuole ribaltare le idee acquisite sul camion. Una nuova campagna di comunicazione, accompagnata da una nuova “firma” della marca, Renault Trucks Deliver, sarà diffusa, a partire da gennaio, in modo ampio e nuovo per il settore. Essa rammenterà e valorizzerà l’utilità del camion. Salvare delle vite, apportare assistenza umanitaria, consegnare il più velocemente le vivande, i medicinali, le apparecchiature, la cultura, il sapere, raccogliere i rifiuti o pulire le città, … la lista dei servizi resi dal camion è infinita. E tutto questo, contrariamente alle idee che la gente si è fatta, con sempre minor impatto sulla società e sull’ambiente. I camion, oggi, rappresentano soltanto il 6% della circolazione totale (in Francia) e sono implicati in meno del 3% degli incidenti della circolazione. Venticinque camion del giorno d’oggi fanno meno rumore che un solo veicolo costruito nel 1980. Infine, il trasporto stradale ha ridotto della metà le emissioni tossiche, in questi ultimi 20 anni, attraverso l’applicazione delle normative sul disinquinamento Euro 1,2,3,4 e, attualmente, 5. Una efficacia economica e ambientale che Renault Trucks si presta a sviluppare per i professionisti del trasporto attraverso soluzioni di trasporto già disponibili, quali: il Renault Premium Optifuel, una offerta congiunta “camion + formazione”, commercializzato dal 2009 che aiuta a guadagnare il 6,4% nei consumi oppure il Renault Maxity Elettrico, piccolo camion urbano, tutto elettrico, a zero emissioni. Ma anche attraverso soluzioni avveniristiche per dei veicoli sempre meglio integrati e accettati quali Optifuel Lab, il veicolo laboratorio infarcito di innovazioni che consentirebbe un risparmio del 13% di consumo oppure il Renault Premium Hybrys Tech, veicolo a motorizzazione ibrida, attualmente in fase di test in condizioni reali presso la Sita di Lione, per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, presso la Coca Cola a Bruxelles, per le consegne in città, e anche presso Colas per utilizzi ancora più severi nei lavori pubblici. Renault Trucks prosegue, parallelamente, il lavoro di fondo iniziato nel 2006 esprimendo la propria opinione, ogni qualvolta se ne presenta l’occasione, per aprire gli occhi della popolazione. Ultimo intervento in ordine temporale: un incontro con CCFA (comitato dei costruttori francesi di automobili) del 4 dicembre 2009 ha consentito a Stefano Chmielewski, Presidente di Renault Trucks, di ricordare a tutti “l’utilità dei mezzi da lavoro”. Renault Trucks, in un contesto di sviluppo del trasporto intermodale non si preoccupa di fare dei veicoli da lavoro in più ma di renderli “meglio” utilizzabili. In effetti, risultati tangibili sulla congestione o sull’inquinamento potranno essere ottenuti molto rapidamente proponendo il mezzo adatto, con la giusta energia, al posto giusto, in una catena logistica governata da un duplice principio della massificazione dei flussi e della combinazione delle tecnologie sviluppate dal costruttore (e specialmente motorizzazioni termiche, ibride, elettriche ecc…). Renault Trucks, sia con le parole che con le azioni, intende assumere in pieno il suo ruolo di costruttore di camion al servizio dei suoi clienti, degli autisti e della società nel suo insieme.

X