domenica, 14 Luglio 2024
HomeLogisticaLogistica e sostenibilità, Amazon con le buste su misura automatiche

Logistica e sostenibilità, Amazon con le buste su misura automatiche

I nuovi macchinari confezionano articoli singoli come videogiochi, attrezzature sportive e forniture per ufficio in buste di carta su misura, resistenti e flessibili.

Non solo i droni in Italia. Amazon sta sperimentando in Europa e negli Stati Uniti nuovi macchinari per l’imballaggio che consentono di realizzare buste di carta in grado di adattarsi perfettamente al prodotto e quindi di ridurre il volume degli imballaggi per migliaia di articoli.

Utilizzando un sensore incorporato, la macchina scansiona articoli come videogiochi, utensili da cucina, attrezzature sportive e forniture per ufficio (che in precedenza venivano spediti in scatole involucri di cartone) e calcola il volume di carta necessario per imballare questi prodotti in modo sicuro. Ogni sacchetto viene sigillato con una tecnologia di termosaldatura che consente il confezionamento in modo rapido e preciso, riducendo al minimo lo spazio vuoto intorno al contenuto. Non è necessaria colla per sigillare l’imballaggio, riducendo così ulteriormente le risorse utilizzate.

Pinpep – Amazon’s new automated packaging machine at the Amazon Severn Beach Fulfilment centre. Bristol. 16 August 2023.

Imballando gli articoli in confezioni di carta leggera interamente riciclabile, realizzate su misura e senza bisogno di imbottitura, queste nuove macchine contribuiscono ad eliminare in media più di 26 grammi di imballaggio per spedizione. Le buste di carta leggera utilizzate da Amazon sono fino al 90% più leggere rispetto alle scatole di cartone delle stesse dimensioni.

Gli ingegneri di Amazon che si occupano di imballaggi hanno ideato questa tecnologia riprogettando i macchinari che un tempo producevano imballaggi in plastica e che erano stati dismessi quando l’azienda ha smesso di imballare in buste di plastica monouso gli articoli spediti dai propri centri di distribuzione in Europa.

“Siamo costantemente impegnati a innovare, testare e acquisire nuove conoscenze quando si tratta di soluzioni di imballaggio per i nostri clienti”, ha dichiarato Thais Blumer, a capo della divisione Sustainable Packaging di Amazon in Europa. “I nostri esperimenti dimostrano già che questa tecnologia è efficiente, sicura e affidabile per essere utilizzata su scala più ampia”.

Soluzioni basate sulla scienza dei materiali

Per convertire i macchinari, gli ingegneri di Amazon hanno aggiunto nuove componenti che hanno permesso la lavorazione di carta patinata sottile al posto della plastica.

“I nostri esperti in scienza dei materiali hanno sviluppato una carta leggera ma resistente che è flessibile, più resistente agli agenti atmosferici e può essere termosaldata come la plastica, ma è anche facilmente riciclabile in ambito domestico”, ha aggiunto Blumer.

Le prime macchine di questo tipo, situate nei centri di distribuzione di Amazon a Mönchengladbach in Germania e a Bristol nel Regno Unito, hanno già imballato migliaia di articoli per i clienti.

In futuro Amazon prevede che la tecnologia di imballaggio automatico sarà in grado di confezionare sempre più articoli in imballaggi di carta o cartone resistenti, in grado di adattarsi a ciascun ordine e lasciare spazi d’aria molto ridotti pur continuando a garantire protezione per i prodotti durante il trasporto.

Spedizioni più leggere consentono di ridurre le emissioni per singolo pacco legate alla fase di consegna, consentendo all’azienda di progredire ulteriormente verso l’obiettivo di azzeramento delle emissioni nette di CO2 entro il 2040.

Negli ultimi anni Amazon ha sostituito le buste di plastica monouso con buste di carta, scatole e buste di cartone interamente riciclabili per gli ordini spediti dalla propria rete di distribuzione europea. L’azienda ha inoltre sostituito i cuscini d’aria in plastica monouso con carta da imballaggio interamente riciclata e riciclabile.

Dal 2015 Amazon ha ridotto il peso medio degli imballaggi per spedizione del 41% in tutto il mondo e ha eliminato oltre 2 milioni di tonnellate di materiale da imballaggio.

I partner di vendita hanno la possibilità di partecipare al programma Spedito senza imballaggio Amazon aggiuntivo, che prevede la spedizione diretta degli ordini ai clienti senza alcun imballaggio aggiuntivo da parte di Amazon. Ad esempio, un tostapane potrebbe essere spedito nella scatola del produttore con la sola aggiunta di un’etichetta con l’indirizzo, anziché essere imballato in un ulteriore imballaggio Amazon. Nel 2022 oltre l’11% delle spedizioni Amazon globali sono state inviate ai clienti con questa modalità.

Redazione
Redazionehttps://www.trasportale.it
Il canale di informazione e comunicazione multimediale del mondo del trasporto.
X