venerdì, 21 Giugno 2024
HomeUltim'oraLC3 Trasporti: ecco il B.E.S.T Mix, le nuove strategie della transizione energetica

LC3 Trasporti: ecco il B.E.S.T Mix, le nuove strategie della transizione energetica

Dall’esperienza maturata in oltre 100 milioni di chilometri percorsi sfruttando la propulsione di carburanti alternativi, LC3 Trasporti presenta il ‘B.E.S.T. Mix’: uno studio frutto di un dialogo costante con le associazioni nazionali e internazionali che mette a confronto le soluzioni oggi disponibili già applicate su strada

Con l’obiettivo di abbattere al massimo le emissioni di CO2 derivante dai servizi di logistica e trasporto con mezzi pesanti, LC3 Trasporti si è concentrata sulle diverse soluzioni sostenibili, compliance agli obiettivi di decarbonizzazione dell’UE, allo scopo di individuarne le migliori dal punto di vista dell’impatto ambientale per perseguire un processo di transizione energetica in vista del ‘Green Deal’ per le emissioni zero entro il 2050,  come imposto dall’Unione Europea.

LC3 Trasporti è impegnata a raggiungere tale obiettivo con 10 anni di anticipo rispetto al limite imposto nel nostro continente, essendo l’unica azienda italiana di logistica firmataria del THE CLIMATE PLEDGE. Per questo motivo, tutti gli sforzi aziendali sono tutt’oggi concentrati allo sviluppo di applicativi per il rispetto del target.

Il ‘B.E.S.T. Mix’ di LC3 Trasporti rappresenta uno studio approfondito derivante da un approccio programmatico sull’analisi continua dei processi e guida operativa all’ottimizzazione delle soluzioni energetiche, sia quelle oggi presenti sul mercato sia quelle di prossima generazione. Nell’ottica di un sistema integrato e di mutuo soccorso, è possibile sfruttare le peculiarità delle singole soluzioni da applicare in modi e contesti differenti, a seconda dell’ecosistema in cui saranno chiamate a operare, singolarmente o appunto sapientemente mixate.

La strategia di LC3 Trasporti si avvale di una visione olistica e consapevole dell’evoluzione del settore, ed è per questo che l’attuale scenario presentato nel documento può essere di sicuro ottimizzato a oggi, ma potrebbe variare in futuro nella misura in cui le soluzioni sperimentali in essere potrebbero diventare i principali riferimenti di domani. Nell’immediato, le soluzioni sperimentali, per natura poco scalabili e poco efficienti, non potranno che andare a coprire solo alcune nicchie di domanda, così come la maturità raggiunta dai biocarburanti potrebbe essere in gran parte sostituita da vettori energetici come l’idrogeno man mano che sarà disponibile su larga scala. A essere certo è che nessuna delle soluzioni fino a oggi paventate, non può essere considerata la soluzione definitiva e rappresentare la panacea di tutti i mali.

Partendo da questo assunto di fluidità del sistema e della non maturità di tutte le soluzioni a oggi disponibili, LC3 Trasporti prevede che le il proprio lavoro sarà sempre più rivolto al ruolo consulenziale e sperimentale, una caratteristica che il mercato premia da tempi relativamente recenti e in cui risiede il valore aggiunto della filiera della logistica, committenti compresi. È necessario convergere tutti gli intenti per individuare soluzioni rapide ed economicamente sostenibili per raggiungere la piena decarbonizzazione del sistema dei trasporti. Un obiettivo che accomuna tutti gli stakeholder attivi nelle partnership proficue e durature che insieme guidano e guideranno le progettualità di trasporto green di LC3 Trasporti.

A. Trapani
A. Trapanihttps://www.andreatrapani.com
Redattore e Responsabile Area Web Trasportare Oggi in Europa
X