domenica, 27 Novembre 2022
HomeUltim'oraLa Consulta sparisce, le sue funzioni rimangono

La Consulta sparisce, le sue funzioni rimangono

Con l'approvazione, arrivata a inizio agosto, di Camera e Senato la Spending review è divenuta legge, comportando per il settore dell'autotrasporto, tra preoccupazioni e malcontento delle associazioni di categoria, l'abolizione della Consulta e dell'Osservatorio sui costi minimi che a questa fa capo. Le loro importanti attività e funzioni tuttavia rimangono in essere, venendo trasferite ai competenti uffici del ministero.
    
Conftrasporto tiene infatti a sottolineare che “l’abolizione della Consulta e dei suoi organismi non prevede che le funzioni ad essa attribuite ed in particolare quella dell’Osservtaorio, sulla determinazione dei costi minimi, siano state eliminate, con la conseguenza che alcuna parte della committenza sembra interpretare, sia da ora in poi impossibile o difficile applicare gli stessi ai servizi di autotrasporto di cose per conto di terzi.
La norma di legge che difatti sopprime la Consulta, (art. 12, comma 20, della legge 7 agosto 2012, n. 135) afferma difatti espressamente che '…le attività' svolte dagli organismi stessi sono  definitivamente trasferite ai competenti  uffici  delle  amministrazioni  nell'ambito delle quali operano'.
 Sulla base di tale disposizione, quindi, le determine dell’Osservatorio potranno ora essere assunte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X