mercoledì, 17 Aprile 2024
HomeLogisticaInterporto Bologna a Transrussia 2012

Interporto Bologna a Transrussia 2012

L’Interporto di Bologna era nell’elenco degli oltre 500 espositori internazionali provenienti da 27 Paesi, presenti alla 17esima edizione di TRANSRUSSIA, uno dei più importanti appuntamenti fieristici di trasporto e logistica che riunisce ogni anno a Mosca circa 50.000 professionisti del settore, interessati a sviluppare relazioni con la Russia ed i paesi dell’Est (Europa ed Asia) in generale.

E’ la prima volta che l’Interporto di Bologna si presenta a TRANSRUSSIA e questo gli è valso il premio di “Best Newcomer” fra tutti gli espositori internazionali attribuitogli da un giuria di operatori appositamente costituita per l’assegnazione del riconoscimento.

Il contesto in cui la fiera si è svolta è stato di grande interesse soprattutto per i tassi di crescita che il Paese ospitante e il territorio circostante di riferimento stanno registrando negli anni più recenti; questo è il motivo per cui l’Interporto di Bologna ha deciso di promuovere la propria infrastruttura ed i propri operatori a TRANSRUSSIA configurandosi quale naturale anello di congiunzione fra i traffici provenienti e diretti da/verso i Paesi dell’Est Europa.

L’Interporto di Bologna ha strategicamente incrementato il budget dedicato alla promozione internazionale perché è convinto che, soprattutto in un momento difficile come l’attuale, serva maggiore visibilità delle proprie attività per aiutare anche le relazioni internazionali del proprio contesto manifatturiero di riferimento.

E i risultati si sono percepiti in maniera evidente durante i giorni della fiera: numerosi gli operatori di trasporto e logistica che hanno visitato lo stand dell’interporto di Bologna e manifestato forte interesse al contatto con gli operatori italiani per sviluppare e facilitare le loro relazioni di traffico. Un segnale importante da un mercato potenzialmente ampio ed in fermento che aspettava solamente di essere esplorato e tradotto in business, ovviamente l’Interporto di Bologna non poteva ignorare una simile opportunità.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X