venerdì, 21 Gennaio 2022

Confusione intorno alla scheda di trasporto

L’introduzione della scheda di trasporto, documento voluto dal Governo per monitorare le responsabilità dei trasporti di merce su strada, rischia di creare danni alla catena distributiva. La rapidità con cui il testo è entrato in vigore ha colto autotrasportatori e spedizionieri impreparati. La circolare attuativa è stata emanata il 17 luglio; i primi controlli della polizia stradale sono iniziati già il 20 del mese e per gli autotrasportatori non in regola con le nuove disposizioni la sanzione è il fermo amministrativo del mezzo. La confusione è molta e in alcuni casi paralizzante: per esempio l’attività di una piattaforma distributiva nel milanese, appartenente a un grande centro commerciale, è stata bloccata dai controlli effettuati della polizia sui camion che uscivano carichi, ma senza il documento necessario.

Da Euromerci

X