domenica, 25 Settembre 2022
HomeLogisticaConferenza mondiale dei porti a Genova

Conferenza mondiale dei porti a Genova

Dopo 16 anni torna a riunirsi in una citta' europea la Conferenza Mondiale dei Porti. A Genova sono giunti oltre 500 rappresentanti di 230 porti aderenti all'International Association of Ports and Harbours (IAPH) che sino al 29 maggio discutono come superare la grande crisi dei trasporti marittimi che per primi hanno risentito della recessione mondiale. Ma il presidente della IAPH, Datin Aduka, ha sottolineato che ''una delle maggiori sfide di cui si discute proprio oggi e' quella climatica: come il trasporto marittimo incide e quello che puo' e deve fare per limitare l'inquinamento''. Alla conferenza di apertura hanno preso parte il vicepresidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, il sottosegretario ai trasporti Roberto Castelli, oltre al presidente dell'Autorita' Portuale di Genova, Luigi Merlo. Per Castelli occorre puntare su una maggiore liberalizzazione in Italia riformando la legge 84 del 1994 e superando il modello delle compagnie uniche. E Tajani ha annunciato azioni per semplificare gli iter amministrativi e le procedure doganali nei porti e per chiarire il ruolo degli aiuti di stato nei finanziamenti delle infrastrutture.

Da ANSA

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X