venerdì, 21 Gennaio 2022

Alitalia: Roma base principale

I vertici di Alitalia ritengono l'aeroporto romano di Fiumicino ''la base principale'' della compagnia nell'ambito del ''modello stellare'' di 6 basi e quindi, a giorni, firmeranno un accordo quadro con il gestore del Leonardo da Vinci, Aeroporti di Roma. L'amministratore delegato di Alitalia, Rocco Sabelli – in un incontro con i giornalisti – ha spiegato che l'accordo per il 2009 sara' la coda del contratto esistente mentre dal 2010 al 2013 si prevede che per tutti i servizi offerti su Roma ci sara' un esborso intorno ai 100 milioni di euro l'anno. L'importo dei 100 milioni sara' meglio definito quando sara' rideterminato il piano delle tariffe aeroportuali. L'accordo quadro prevede servizi dedicati per il collegamento Roma-Milano con 'finger' (corridoi per l'ingresso diretto nell'aereo) e scalette per soddisfare il collegamento piu' veloce tra le due citta', che il terminal A sia interamente dedicato ad Alitalia e ai suoi partner di Sky Team, che successivamente parte del terminal B sia anch'esso dedicato a tutti i collegamenti per tutte le destinazioni in attesa che Aeroporti di Roma costruisca un molo per cui tutto il terminal A sia dedicato ad Alitalia e ai partner di Sky Team. Il presidente di Alitalia, Roberto Colaninno, ha rilevato che Roma e' la base principale di Alitalia per le dimensioni del mercato romano che vale quattro miliardi di euro con il 60% dei passeggeri che arrivano sul Leonardo da Vinci, perche' l'area della capitale ha una propensione turistica, naturalistica e di business molto importante. Inoltre, Roma ha un posizionamento geografico e infrastrutturale favorevole per i flussi verso il nord e il sud del mondo, ma anche mondiali.

Da ANSA

X