martedì, 27 Febbraio 2024
HomeAftermarketZF dà forma al cambiamento

ZF dà forma al cambiamento

Il 2022 di ZF conferma la strategia “Next Generation Mobility” dell’azienda orientata verso la sostenibilità e la crescita. Con un fatturato di 43,8 miliardi di euro, con un aumento del 14% rispetto all’anno precedente, ZF è riuscita a raggiungere le sue previsioni, ma ha deciso di procedere con una serie di cambiamenti strategici per garantire la sua posizione di leadership nel mercato globale

Sulla base della strategia “Next Generation Mobility”, ZF sta sviluppando ulteriormente le proprie strutture aziendali, per meglio adattarsi alle esigenze del mercato e dei clienti. Pertanto, tra gli altri progetti, ZF sta pianificando la fusione delle due divisioni Car Chassis Technology e Active Safety Systems in una nuova divisione, unica sul mercato, per le tecnologie dello chassis, dello sterzo e dei freni.

Inoltre, ZF sta creando alcune aree di business in modo indipendente perché possano crescere più velocemente e operare con maggiore successo sul mercato. Tra questi vi sono la divisione Passive Safety Systems, il settore degli assali delle autovetture tradizionali e quello delle navette a guida autonoma.

Il 2022 di ZF

I settori dell’aftermarket e delle trazioni elettriche, tra gli altri, si sono sviluppati con successo. La divisione Aftermarket di ZF ha conquistato i propri clienti offrendo un maggior numero di soluzioni e servizi digitali e ha nuovamente incrementato il fatturato (2022: aumento del 6% a 3,2 miliardi di euro). Nel settore della mobilità elettrica, il volume degli ordini per le trazioni elettrificate per autovetture e veicoli commerciali e industriali ammonta a oltre 30 miliardi di euro. Ciò consente a ZF di completare la transizione dalle trasmissioni tradizionali alle soluzioni di trazione elettrica.

In termini di Ricerca e Sviluppo (R&S), ZF ha incrementato nuovamente le proprie attività: le spese sostenute in Ricerca e Sviluppo hanno raggiunto la cifra record di 3,4 miliardi di euro, con la percentuale di R&S che ha raggiunto il 7,8%. Gli investimenti in immobili, impianti e macchinari sono stati di 1,9 miliardi di euro, corrispondenti a una quota di investimenti del 4,3%.

Nonostante le difficoltà del mercato globale, ZF ha dimostrato la sua capacità di adattarsi alle mutevoli esigenze dei clienti e del mercato, mantenendo una solida posizione finanziaria e una forte reputazione come uno dei principali fornitori di tecnologie innovative per l’industria automobilistica.

Redazione
Redazionehttps://www.trasportale.it
Il canale di informazione e comunicazione multimediale del mondo del trasporto.
X