sabato, 3 Dicembre 2022
HomeUltim'oraTrasportounito: azione legale contro Lombardia

Trasportounito: azione legale contro Lombardia

I divieti imposti lo scorso 15 ottobre dalla Regione Lombardia ai veicoli industriali euro 2 sono misure propagandistiche: il provvedimento da un lato non risolve, se non in minima parte, il problema delle emissioni CO2 (legato all’inefficienza diffusa anche di numerosi impianti di riscaldamento) e, dall'altro ipotizza l’impossibile: in un periodo di crisi come quello attuale anche solo pensare a un totale ricambio del parco veicolare esistente è pura follia: significherebbe produrre un danno economico di proporzioni enormi e non ottenere nulla.

Tra l'altro le misure varate dalla Regione sono discriminanti per le imprese che non risiedono sul territorio milanese e che sono escluse dal contributo previsto per il montaggio dei filtri anti-particolato ; Trasportounito sta quindi predisponendo un’azione legale volta per chiedere la sospensione del provvedimento ed il ripristino dell'uniformità delle condizioni.

Questo tipo di provvedimenti attesi a breve anche in Piemonte e in altre regioni, deve essere oggetto di valutazioni ben più attente anche su scala nazionale per evitare il rischio cogente di una destrutturazione dell'autotrasporto e, più' in generale, di ulteriore ostacolo alla ripresa economica.

Da Trasportounito-Fiap

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
Articolo precedente
Articolo successivo
X