giovedì, 29 Febbraio 2024
HomeUltim'oraOsservatorio Congiunturale Trasporti: nel 2020 il trasporto merci perde il 18,7%

Osservatorio Congiunturale Trasporti: nel 2020 il trasporto merci perde il 18,7%

Lo studio mette in evidenza come, se da un lato i trasporti sono stati fondamentali per la distribuzione manifatturiera, agroalimentare e sanitaria, dall’altro si registra un congelamento del sistema economico, causato da blocco dei licenziamenti, cassa integrazione estesa e promesse di ristori, che rischia di provocare perdite incolmabili.

“I dati confermano il ruolo fondamentale del settore dei trasporti e della logistica nell’economia del nostro Paese – dichiara il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo UggèUn ruolo che, per tutto il 2020, e in prospettiva, diventerà sempre più vitale. L’appello è al premier incaricato Mario Draghi perché ne tenga conto: bisogna incentivare le imprese nella transizione ‘green’ e digitale, e con politiche fiscali di sostegno. Perché, se è vero che i trasporti hanno consentito l’approvvigionamento delle merci anche durante la pandemia, non si possono ignorare i costi e le ingenti perdite che stanno comunque subendo. Il nuovo governo dovrà anche impegnarsi da subito per ottenere che l’Europa ponga fine al contingentamento delle merci che attraversano l’Austria.

Il sistema dei trasporti nel complesso, almeno fino al quarto trimestre dello scorso anno, è stato capace di rispondere positivamente agli impulsi derivanti dalla domanda di servizio generata a monte (manifattura) e a valle (consumo).

Questa condizione è confermata sia dalla dinamica delle aspettative degli autotrasportatori, in netta ripresa rispetto ai primi sei mesi del 2020 anche se ancora su livelli molto depressi, sia dalla prosecuzione dei trend passati in termini di crescita assoluta e relativa delle imprese di trasporto costituite in società di capitali arrivate oggi a pesare per il 26% sul totale. E’ evidente che i processi di selezione, razionalizzazione e rafforzamento delle unità produttive procedono anche durante la pandemia.

Insomma, sappiamo da dove ripartire, ma non si può dire con ragionevole affidabilità quanti resteranno definitivamente indietro. Senza una doverosa, efficace e rapida operazione di indennizzo, saranno probabilmente molti.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X