mercoledì, 30 Novembre 2022
HomeLogisticaTNT lancia "Express Label"

TNT lancia “Express Label”

La globalizzazione impone una revisione a 360° della supply chain delle aziende e, anche i corrieri espresso, che hanno fatto della compressione dei tempi il loro core-business è chiamato ad innovare i propri processi, TNT Express Italy ha lanciato sul mercato “Express Label”.

E’ una soluzione sviluppata dal Dipartimento CIT (Customer Interface Technology) di TNT Express Italy che si occupa  di ideare soluzioni informatiche ad hoc per i clienti, e che permette di dilatare la finestra produttiva delle aziende: sviluppata su piattaforma XML del web tool Express Connect, è stata studiata per aziende che producono rilevanti volumi di traffico, che così possono etichettare le spedizioni direttamente sul luogo di produzione. Il cliente inserisce in  un’apposita label tutte le informazioni necessarie a far viaggiare la merce direttamente dal sito produttivo all’Hub (centro di smistamento) TNT, bypassando i passaggi nella Filiale di competenza, punto di ingresso tradizionale nel network TNT, dove secondo le procedure standard avviene il lavoro di data entry necessario a produrre i documenti TNT e l’etichetta barcodata che “accompagna” la merce sino alla consegna a domicilio.

L’innovativo processo Express Label rappresenta un sofisticato sistema di interfacciamento tra Cliente e TNT, non prevede alcuna installazione e consente alle aziende di produrre in casa l’etichetta barcodata, già contenente tutti i riferimenti necessari (e anche personalizzabile con il logo del cliente) e di caricare la merce su un mezzo di TNT che “linkerà” direttamente luogo di produzione e Hub, riducendo l'attività e permettendo di integrare in maniera ottimale le tempistiche del cliente con i processi TNT”.

Come spiega Paolo Ballabene, ICS Manager di TNT Express Italy, “Express Label è un esempio di totale integrazione di processo fra TNT e il cliente: “trasferire “a monte” del processo parte del lavoro implica un’accelerazione notevole in termini di tempi di transito e l’eliminazione delle “soste tecniche” presso le Filiali di partenza che consentivano di etichettare la merce attraverso il data-entry. Chiaramente – sottolinea Ballabene -  possiamo utilizzare questo sistema solo per aziende che spediscono grandi volumi e che per le loro caratteristiche debbono riassortire velocemente e costantemente i loro punti vendita o magazzini, penso ad esempio ad alcuni nostri grandi clienti del fashion, che già hanno iniziato ad usare con successo questa soluzione”.

 

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X