martedì, 29 Novembre 2022
HomeAftermarketSAF TRAKr entra in produzione

SAF TRAKr entra in produzione

Da giugno 2022 è in pieno svolgimento a Bessenbach la fase di produzione preserie dell’assale elettrico per rimorchi SAF TRAKr di SAF-HOLLAND

“Vediamo grandi opportunità per gli assali elettrici per rimorchi: riducono le emissioni di CO2 e il rumore e soddisfano quindi i requisiti legali, ad esempio per il trasporto refrigerato nelle ore notturne e per le tratte nei centri urbani. Gli assali elettrici soddisfano anche la tendenza del settore verso un trasporto più ecologico”, afferma Olaf Drewes, Direttore EMEA del gruppo Innovazione presso SAF-HOLLAND.

Come funziona SAF TRAKr

L’assale per rimorchi SAF TRAKr tramite il recupero dell’energia riduce le emissioni e il consumo di carburante dell’intero veicolo. Per fare ciò, il generatore elettrico ad alta tensione posizionato centralmente converte l’energia cinetica del rimorchio in energia elettrica. L’energia generata viene immagazzinata in una batteria agli ioni di litio e quindi può essere utilizzata per alimentare in modalità completamente elettrica le utenze del rimorchio, come ad esempio le unità di refrigerazione.

Le principali applicazioni sono sui semirimorchi frigoriferi, le cisterne e i silo. Per i conducenti, il funzionamento puramente elettrico delle unità frigorifere rappresenta un notevole vantaggio in termini di comfort, in quanto vengono esposti ad emissioni sonore significativamente inferiori.

La produzione preserie dell’assale elettrico per rimorchi SAF TRAKr di SAF-HOLLAND

L’assale a recupero dell’energia viene prodotto nello stabilimento SAF-HOLLAND di Bessenbach, nella Baviera settentrionale. Il SAF TRAKr verrà inizialmente introdotto nel mercato europeo mentre il prossimo anno verrà lanciato anche in altre regioni del mondo.

SAF TRAKr, facilità di manutenzione e fornitura affidabile delle parti di ricambio

La strategia operativa e i singoli componenti del SAF TRAKr sono perfettamente coordinati per garantire la massima flessibilità e facilità di manutenzione. Numerosi componenti sono installati in modo permanente nell’assale elettrico. Ciò consente ai costruttori di veicoli di installare o adattare come retrofit il SAF TRAKr con un minimo sforzo utilizzando supporti assali standard.

Anche la manutenzione è semplice ed economica: per smontare i gruppi mozzo e le ruote non è necessario rimuovere il cambio posto centralmente con il generatore flangiato ad esso o altri componenti ad alta tensione.

Le parti soggette ad usura come le pastiglie freno o i dischi freno sono identiche ai componenti degli assali tradizionali SAF-HOLLAND. Ciò semplifica e garantisce la fornitura delle parti di ricambio.

SAF TRAKr, flessibilità grazie al design modulare

Il SAF TRAKr utilizza un generatore ad alta tensione per il recupero dell’energia elettrica e la sua potenza massima è di 20 kW. L’assale è progettato per capacità di carico dalle nove alle dieci tonnellate. È disponibile con diversi freni a disco per pneumatici da 19,5” e da 22,5” e per i sistemi di sospensione SAF INTRA e SAF MODUL.

SAF-HOLLAND sta collaborando con partner esterni per i suoi sistemi di recupero dell’energia.

Il generatore funziona indipendentemente dalla motrice e solo durante la marcia, ma non durante gli interventi di frenata dell’ABS o in caso di interventi elettronici di controllo della stabilità. Esclusivamente per motivi di legge sull’immatricolazione, il recupero durante la frenata adattiva non è ancora consentito. Ad una velocità inferiore ai 15 km/h, il generatore viene disattivato per non aumentare la coppia di spunto necessaria e quindi il consumo di carburante della motrice durante queste fasi. La ricarica può avvenire o tramite il recupero dell’energia durante la guida (funzionamento del generatore) o tramite un’alimentazione esterna quando il veicolo è fermo, ad esempio durante il carico e lo scarico.

Redazione
Redazionehttps://www.trasportale.it
Il canale di informazione e comunicazione multimediale del mondo del trasporto.
X