mercoledì, 10 Agosto 2022
HomeUltim'oraRisorse autotrasporto: ci sono i decreti attuativi

Risorse autotrasporto: ci sono i decreti attuativi

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha emanato tre decreti attuativi che consentiranno alle imprese di autotrasporto di fruire nel corso di quest’anno dello stanziamento di 400 milioni di Euro a sostegno del settore. I decreti sono in attesa di essere pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale per poter essere pienamente operativi.

Così sarà ripartito il fondo di 400 milioni di Euro:

INAIL – riduzione premio: 91 (mln di Euro)  
Riduzione compensata pedaggi: 134 (mln di Euro)  
Formazione: 16 (mln di euro)  
Rimborso contributo SSN sui premi r.c.a.: 22 (mln di Euro)  
Spese non documentate: (mln di Euro)113  
Investimenti: 24 (mln di Euro)

Questi i provvedimenti del Ministro dei Trasporti che rendono spendibili le risorse destinate al settore:

– Il decreto prot.118 del 21 Marzo 2013, sull’erogazione dei contributo agli investimenti (24 mln di €);

– Il decreto prot. 119 del 21 Marzo 2013, sul finanziamento di progetti per la formazione professionale (16 mln di €);

– La direttiva  prot. 117 del 21 Marzo 2013, per l’operatività delle riduzioni compensate dei pedaggi autostradali (134 mln di €).

Parte di queste risorse, 24 milioni di Euro, saranno destinate ad incentivare iniziative di aggregazione fra le imprese e l’acquisto di veicoli dotati di tecnologia antinquinamento Euro 6 (camion, rimorchi e semirimorchi) oltre che a “realizzare l’utilizzo di modalità di trasporto alternative al trasporto stradale e all’ottimizzazione della catena logistica”.

Nello specifico, per l’acquisto o leasing dei veicoli Euro 6 di massa pari o superiore a 11,5 tonnellate (immatricolati in Italia entro il 31 dicembre 2013) l’incentivo è di 7.000 euro, pari a “circa  il 60% del valore del sovra-costo rispetto alla produzione di veicoli euro 5”. Non saranno presi in considerazione veicoli acquistati o immatricolati all’estero. Per l’acquisto o leasing di rimorchi e semirimorchi con telaio attrezzato per trasporto container o casse mobili, con la contestuale radiazione di veicolo con più di 10 anni di vita, purché quello nuovo sia dotato di EBS, il contributo è pari al 20% del costo di acquisto, che sale al 25% se il mezzo è dotato, oltre che dell’EBS, di sistemi di controllo elettronico della stabilità.della stabilità.       Per entrambe le misure si tratta di un contributo che sarà versato direttamente alle imprese. L’importo massimo finanziabile per ogni impresa non può superare l’1,5% del contributo totale stanziato per l’acquisto dei veicoli e il 2,5% per gli altri interventi.

X