venerdì, 23 Febbraio 2024
HomeLeggi e normativeProgetto "SuperGreen": corridoi verdi per le merci

Progetto “SuperGreen”: corridoi verdi per le merci

Prenderà in esame una serie di corridoi con buone prospettive di sostenibilità ambientale e che sfruttino le principali vie di trasporto dell'Europa

All'inizio di questo mese ad Atene si è tenuto un meeting per l'avvio del progetto “Supporting EU's freight transport logistics action plan on Green Corridors issues” che ha l'obiettivo di supportare la Commissione Europea nella definizione del concetto di “corridoio verde” al fine di sviluppare di reti di trasporto sostenibili rispettando requisiti in materia di tutela ambientale e di pianificazione tecnica, economica, sociale e territoriale.

Il progetto, denominato SuperGreen, prenderà in esame una serie di corridoi di trasporto merci con buone prospettive di sostenibilità ambientale, che colleghino le principali regioni e sfruttino le principali vie di trasporto dell'Europa. Per raggiungere tali obiettivi il progetto svilupperà una metodologia per l'analisi comparativa dei corridoi verdi e individuerà le aree di potenziale miglioramento, inclusa l'analisi di tecnologie innovative, la definizione dei modi più efficaci per sfruttare i flussi delle Information and Communication Technologies e delle raccomandazioni per le future attività di ricerca e sviluppo e l'analisi delle implicazioni sulle relative politiche dell'Unione Europea. Tali attività saranno focalizzate su una selezione di 10-15 corridoi, in parte ricalcanti le attuali reti TEN-T, ed anche basate su casi di rilevanza per i partner industriali del progetto.

Il progetto SuperGreen è coordinato dall'Università di Atene ed è cofinanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del settimo Programma quadro per la ricerca e lo sviluppo economico.

I 22 partner del progetto sono i seguenti: NTUA-LMT (Grecia – coordinatore), Marintek AS (Norvegia), Sito Ltd -Finnish Consulting Engineers Ltd (Finlandia), D'Appolonia Spa (Italia), Gijón Port Authority (Spagna), Det Norske Veritas (Norvegia), via Donau (Austria), NewRail – Newcastle University (Regno Unito), Consultrans (Spagna), PSA Sines (Portogallo), Finnish Maritime Administration (Finlandia), Straightway Finland Ry (Finlandia), SNCF Fret Italia (Italia), Procter & Gamble Eurocor (Belgio), VR Group (Finlandia), Lloyd's Register-Fairplay Research (Svezia), Hellenic Shortsea Shipowners Association (Grecia), Dortmund University of Technology (Germania), TES Consult Ltd (Ucraina), Turkish State Railways (Turchia), DB Schenker AG (Germania) e The Bellona Foundation (Norvegia).

Da Informare

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X