lunedì, 24 Gennaio 2022

Porti liguri in frenata

L'assemblea di Assagenti, che si è svolta a Genova il 10 giugno, ha messo in evidenza le debolezze del porto ligure. Nella sua relazione, il presidente Nanni Cerruti ha ricordato che nel primo trimestre di quest'anno il traffico di container è calato fino al 25% e che il crollo dei noli causerà forti perdite alle compagnie. In questo quadro, il porto di Genova mostra un ritardo infrastrutturale che lo sta penalizzando ulteriormente nella competitività: per esempio, gli ultimi dragaggi risalgono al 1974, mentre gli ultimi investimenti del Governo a dieci anni fa. Il risultato è che Genova è al 68° posto nella graduatoria mondiale dei porti container e ha perso nove posizioni rispetto ad un anno fa.

Da Trasporto Europa

X