mercoledì, 19 Gennaio 2022

La Ue incentivi la rottamazione delle navi

Il lancio di un programma europeo per la rottamazione delle navi inquinanti impiegate per il trasporto di merci o passeggeri nei mari europei e l’incentivazione del rinnovo delle flotte commerciali: questo l’obiettivo di un progetto pilota presentato da dall’europarlamentare Pd Andrea Cozzolino e approvato dalla commissione bilancio nella votazione sugli emendamenti al bilancio 2010 dell’Unione Europea.

Il progetto, informa una nota, consentirà di aprire la strada a una nuova politica europea per un rilancio sostenibile del settore marittimo. «Il trasporto marittimo è un settore chiave per la crescita del Mezzogiorno. Supportare nuovi investimenti per sostituire le navi inquinanti con nuove navi a basso impatto ambientale ci consentirà di limitare le emissioni nocive nei nostri mari e di rilanciare il comparto della cantieristica salvando migliaia di posti di lavoro. Penso ad esempio ai cantieri di Castellammare di Stabia e a tante imprese che lavorano su forniture e subforniture navali e che ogni giorno fanno i conti con gli effetti della recessione», ha aggiunto Cozzolino.

Il rilancio del settore marittimo è anche tra gli obiettivi di un secondo progetto pilota approvato dalla commissione bilancio e cofirmato da Cozzolino che sosterrà l’uso di tecnologie rinnovabili per l’approvvigionamento energetico dei porti europei e la riprogettazione dei processi logistici e produttivi secondo criteri di sostenibilità ambientale

Da Shippingonline

X