martedì, 28 Giugno 2022
HomeUltim'oraFermo in Sicilia e manifestazione a Milano

Fermo in Sicilia e manifestazione a Milano

Partono le iniziative di protesta preannunciate nei giorni scorsi da Trasportounito, l’unica organizzazione nazionale che non ha sottoscritto l’intesa con il Governo del 17 giugno scorso, giudicata dal Presidente Nazionale, Franco Pensiero, “iniqua e assolutamente insufficiente a risolvere, a breve, i gravi problemi dell’autotrasporto italiano”.

In Sicilia il fronte più caldo. Le associazioni di categoria Trasportounito Sicilia, Aitras e Assotrasport hanno deciso di aderire al fermo dei servizi di autotrasporto proclamato dall’Aias: dalle ore 00.00 del 02 dicembre 2010 alle ore 00.00 del 07 dicembre 2010.

I motivi del fermo siciliano sono sostanzialmente due:
•        Il mancato rifinanziamento dell’ecobonus per il 2010;
•        La penalizzazione, gravissima, per la categoria prodotta dall’intesa Governo-Associazioni del 17.06.10 e tradotta in Legge n.127/2010.

Anche a nord non mancano segnali di forte contestazione sull’intesa e sulla Legge 127/10 dalla quale non è scaturito alcun beneficio per l’autotrasporto. Una prima manifestazione di protesta si svolgerà a Milano il prossimo 7 dicembre. In aggiunta alle problematiche nazionali, in Lombardia si sommano anche le conseguenze dei blocchi alla circolazione per i veicoli euro 2, sprovvisti di fap (filtri antiparticolato), imposti dalla legge regionale.

Da Trasportounito Fiap

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X