lunedì, 17 Gennaio 2022

CNA-Fita chiede risposte per autotrasporto su sconto pedaggi

Dall’Aiscat nessuna nuova notizia rispetto alla richiesta delle associazioni dell’autotrasporto di un tavolo per concordare sconti ulteriori direttamente in fattura tramite l’utilizzo del Telepass. Da venerdì sappiamo che è possibile perché, come promesso dal Ministro Lupi, è stato concesso lo sconto con queste modalità ai pendolari ma non ancora agli autotrasportatori. Come CNA-Fita abbiamo più volte ribadito che non tollereremo normalizzazioni di sorta sul tema e che, se non verranno trovate le soluzioni, a questo punto già individuate per i pendolari, daremo il via ai fermi selettivi. Come associazione prendiamo atto anche della flebile voce di Unatras in materia e anche su questo ci sarà tempo e modo di riflettere. Ricordiamo che gli sconti richiesti ai concessionari dovranno essere il frutto di un accordo privato tra le parti e non debbono assolutamente essere confusi con le riduzioni compensate dei pedaggi previste per il settore. Per questo la CNA-Fita, al Governo e al Ministro Lupi, chiede che venga svolta la stessa funzione di pressione sui concessionari, ricordando che quegli sconti serviranno a recuperare gli intollerabili quanto vergognosi aumenti concessi a partire dal primo gennaio scorso su tutte le autostrade.

Da CNA-Fita

Articolo precedentePrestazioni olimpiche per MAN
Articolo successivoMeglio non saperlo?
X