giovedì, 30 Giugno 2022
HomeUltim'oraCabotaggio, Friuli chiede clausola salvaguardia

Cabotaggio, Friuli chiede clausola salvaguardia

ANITA con le altre associazioni Cna-Fita, Confartigianato Trasporti, Fai, Fedit, Fiap-L, Legacoop Servizi, TrasportoUnito ed Unitai – in una lettera unitaria indirizzata al ministro Matteoli e al sottosegretario Giachino – chiedono l'applicazione della clausola di salvaguardia per far fronte ai riflessi negativi di natura socio-economica dell'attività di cabotaggio effettuata da parte dei vettori di Paesi neocomunitari. Dal 2004, infatti, le imprese di autotrasporto del Friuli Venezia Giulia sono diminuite del 20,84% (contro una media italiana del 13,83%), con un picco del 27% nella provincia di Trieste.

Pertanto, le Associazioni chiedono al Governo italiano di rivolgersi alla Commissione europea per l'applicazione della clausola di salvaguardia sul cabotaggio, così come previsto dall'art. 10 del Regolamento 1072/2009.

Da ANITA

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X