sabato, 3 Dicembre 2022
HomeUltim'oraBrivio & Viganò avvia il progetto Academy

Brivio & Viganò avvia il progetto Academy

Per rispondere al problema della carenza di autisti per il trasporto pesante, Brivio e Viganò inaugura un percorso formativo per autisti

Il mondo dell’autotrasporto negli ultimi anni ha attraverso molteplici fasi di criticità. Dall’emergenza Covid-19 al caro carburanti dovuto al recente scoppio del conflitto tra Ucraina e Russia. Eventi che hanno aggravato una situazione già fortemente penalizzante quale la carenza di personale viaggiante.

I maggiori Paesi europei hanno registrato, e continuano a farlo, uno stato dell’arte sul reperimento di autisti sempre più gravoso. Tra le principali cause si annoverano: mancanza di formazione, competenza e professionalità; bassa attrattività della professione (work-life balance è il requisito più ricercato dalle nuove generazioni); pochi investimenti nel settore; invecchiamento dei lavoratori e mancato turnover.

In Italia mancano 15.000 autisti

Nel 2021 nel nostro Paese si registrava la mancanza di almeno 15.000 autisti e una popolazione già attiva nella professione di cui solo lo 0,4% è la quota con età inferiore ai 24 anni e oltre il 45% è invece la porzione di lavoratori titolari di CQC con un’età superiore ai 50 anni.

Brivio e Viganò inaugura un percorso formativo per autisti

In questo contesto, Brivio & Viganò, da oltre 40 anni attiva nel mondo del trasporto, ha sviluppato un progetto dedicato alla formazione di autisti. In collaborazione con Adecco e Mylia, l’azienda di Pozzuolo Martesana ha costruito un percorso che permette a chiunque voglia affacciarsi a questa professione di conseguire l’ottenimento delle patenti C+E e della CQC (carta di qualificazione del conducente), titoli necessari per poter circolare con mezzi pesanti.

A chi è rivolto

Il target è la popolazione tra i 25 e i 45 anni possessori di patente B che, dopo uno step di assessment iniziale, per valutare l’effettiva idoneità delle risorse al successivo percorso, vengono avviati alla formazione in aula presso la scuola guida con le successive prove in strada, affiancante anche da un moderno sistema di addestramento tramite un simulatore di guida installato presso una delle sedi dell’azienda.

Il programma

Ma la formazione non sarà solo incentrata sulle competenze tecniche proprie della professione. Brivio & Viganò pensa che la professione di autista non debba più essere considerata come mera attività fisica, ma crede fortemente nella formazione di risorse 3.0. Per questo motivo verrà proposto anche un corso di soft skills, quali per esempio le capacità comunicative, per permettere alle risorse di ottenere tutte le sfaccettature di una risorsa che ricordiamo in questo mondo essere uno dei principali biglietti da visita per le aziende presso cui sono impiegati.

La durata

L’intero percorso della durata totale di circa 5 mesi permetterà poi l’ingresso in azienda per un periodo minimo di 3 anni. In questo modo Brivio & Viganò dà il proprio contributo per l’abbattimento di numerose cause che provocano appunto l’attuale carenza di autisti nel settore e inoltre crea nuova forza lavoro da introdurre nell’indotto dell’autotrasporto.

I partner

L’azienda però non è da sola in questo progetto. Adecco e Mylia, rispettivamente società di selezione personale e brand di Adecco che si occupa di formazione e sviluppo, affiancano l’azienda nello sviluppo del percorso delle risorse, sia nuove che già inserite all’interno dell’azienda (la prima classe pilota è stata formata da autisti patente B già impiegati in Brivio & Viganò, mentre da oggi si apre la selezione ai candidati esterni).

Non solo: anche i fornitori di Brivio & Viganò sono rimasti colpiti dalle potenzialità di questo programma, ne riconoscono la portata e hanno deciso di affiancare il proprio nome all’iniziativa. Tra questi si annoverano Anteo, Carrier Transicold Italia, IFAC e Mercedes- Benz Truck Italia. Brivio & Viganò si riconferma con questa azione la sua attenzione alle persone, nel tentativo di offrire ai propri collaboratori, attuali e futuri, una formazione a 360° che li accompagni verso una professione e uno sviluppo professionale gratificante, in un modo in continuo movimento.

Per informazioni: [email protected]

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X