venerdì, 27 Maggio 2022
HomeUltim'oraAutostrada Tirrenica: pronta nel 2016

Autostrada Tirrenica: pronta nel 2016

Alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, è stato presentato, presso la sede del Dicastero, il progetto definitivo per il completamento dell'autostrada tirrenica A12 tra Rosignano e Civitavecchia. Tra i presenti il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, l'Assessore alle Infrastrutture e ai Lavori Pubblici della Regione Lazio, Luca Malcotti, gli amministratori degli enti locali i cui territori saranno interessati dal nuovo tracciato autostradale, il Presidente di Anas, Pietro Ciucci ed i vertici della Sat (Società Autostrada Tirrenica), concessionaria per la realizzazione dell'opera.

“Era da quarant'anni – ha dichiarato il Ministro Matteoli – che si stava cercando di realizzare questa infrastruttura indispensabile per la Toscana e per tutta l'Italia. Finalmente siamo arrivati ad un progetto condiviso e si prevede che l'opera sia completata all'inizio del 2016. Ci sono già tratti in via di completamento, come tra Rosignano e San Pietro in Palazzi, ed entro fine luglio sarà avviato anche il lotto tra Civitavecchia e Tarquinia per circa 15 chilometri. Il progetto prevede molte opere di compensazione per il territorio. E' un'opera – ha concluso il Ministro – che non comporterà costi per lo Stato”.
I lavori interesseranno un tratto di 206 chilometri per i quali è prevista, per il tratto Nord, da Rosignano a Grosseto, la conservazione della scelta di tracciato, con la riconferma dell'ipotesi di ampliamento della “variante Aurelia, mentre per il tratto Sud, da Grosseto a Civitavecchia, il tracciato è stato posto il più possibile in sovrapposizione all'asse della statale Aurelia.
Le scelte progettuali sono state orientate alla realizzazione di un'opera sostenibile sia dal punto di vista tecnico che finanziario, inoltre per rispettare le indicazioni del Cipe, il progetto è stato integrato con un nuovo studio di impatto ambientale propedeutico comprensivo di un approfondito studio di archeologia preventiva.
L'opera infrastrutturale avrà un costo di circa 2 miliardi di Euro (a fronte dei 3,7 preventivati nel precedente progetto).

Da Ministero delle Infrastrtuttre e dei Trasporti

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X