martedì, 7 Febbraio 2023
HomeVeicoliVolvo Trucks riduce il consumo di carburante del 18% nei test su...

Volvo Trucks riduce il consumo di carburante del 18% nei test su strada

Risultati eccezionali per Volvo Trucks FH con I-Save: meno 18% in meno di carburante rispetto a quattro anno fa secondo un nuovo test indipendente effettuato in Germania

Nel recente test effettuato dalla rivista indipendente tedesca Trucker, il Volvo FH 460 da 32 tonnellate con I-Save è stato guidato su un percorso di 343 km di strade pubbliche, tra cui una varietà di autostrade, terreni collinari e strade più strette.

Se confrontato con lo stesso test fatto nel 2018 – prima che Volvo introducesse il pacchetto di risparmio di carburante I-Save – il collaudato Volvo FH 460 con I-Save ha ottenuto un’impressionante riduzione del 18% del consumo combinato di diesel e AdBlue, utilizzando una media di soli 21,48 L/100km.

Risultati eccezionale per Volvo Trucks FH con I-Save

“Gli effetti del pacchetto I-Save, che utilizza miglioramenti avanzati nel motore turbo compound, nuovo software più intelligente e aerodinamica raffinata, si sommano per dare un consumo del carburante molto efficiente. Questo test indipendente è un’ulteriore prova dell’impatto positivo che I-Save ha sul consumo di carburante”, afferma Helena Alsiö, Vice President Powertrain Product Management di Volvo Trucks.

Sempre più importante il basso consumo di AdBlue

Storicamente, il costo di AdBlue ha ricevuto poca attenzione. Questo è cambiato drammaticamente quando i prezzi per questo additivo sono aumentati di oltre il 100% in molti mercati. Nel nuovo test, Volvo è riuscita anche a mantenere il consumo di AdBlue su un basso 6% del consumo di diesel.

“Il risparmio totale di carburante, che comprende sia il diesel che l’AdBlue, è diventato sempre più importante per il costo totale di proprietà. Ci concentriamo sempre sul mantenere il costo totale del carburante il più basso possibile”, continua Helena Alsiö.

Motori efficienti – una chiave per ridurre le emissioni di CO2

Anche se l’obiettivo di Volvo Trucks è che i camion elettrici rappresentino la metà delle vendite globali di camion nel 2030, il motore diesel continuerà a svolgere un ruolo importante nella riduzione delle emissioni di CO2. Una maggiore efficienza derivante da questi nuovi progressi di I-Save nella catena cinematica è un modo importante per contribuire a ridurre le emissioni di CO2. Il motore Turbo Compound è inoltre certificato per funzionare con HVO100, un diesel rinnovabile sotto forma di oli vegetali idrogenati, che riduce drasticamente le emissioni di CO2.

Redazione
Redazionehttps://www.trasportale.it
Il canale di informazione e comunicazione multimediale del mondo del trasporto.
X