venerdì, 1 Luglio 2022
HomeLeggi e normativeSecondo programma Marco Polo: 32 progetti ammessi

Secondo programma Marco Polo: 32 progetti ammessi

La Commissione Europea ha comunicato l'elenco dei 32 progetti selezionati sulla base delle 101 proposte pervenute nell'ambito delle call for proposals del 2010 del secondo programma Marco Polo. Il finanziamento europeo massimo complessivo di cui beneficeranno i 32 progetti è di circa 57,0 milioni di euro.

Tra i progetti selezionati dalla Commissione figura un nuovo corridoio ferroviario per il trasporto di container high cube da 45' tra Pomezia, nel Lazio, e Zeebrugge, in Belgio, proposto dall'italiana G.T.S. General Transport Service Spa. Il progetto, che ha l'obiettivo di trasferire dalla strada alla rotaia un volume pari a 865 milioni di tonnellate-km, beneficerà di un contributo massimo di 2,9 milioni di euro.

Un finanziamento europeo fino a circa 1,2 milioni di euro è stato assegnato al progetto ARTEMIS – Advanced Rational Transport Evaluator and Multi-modal Information System, coordinato da Nethun, società dell'Autorità Portuale di Venezia, che ha l'obiettivo di realizzare un'applicazione informatica in grado di individuare quale sia la modalità di trasporto (treno, nave, gomma, trasporto fluviale o loro combinazioni) più efficace, efficiente e economica per trasportare le merci in Europa ( del 12 aprile 2011).

La Commissione Europea ha inoltre selezionato il collegamento ferroviario tra Vesoul in Francia e Kaluga in Russia proposto dal gruppo logistico francese Gefco con i partner Captrain Deutschland e Transcontainer Russia, che godrà di un contributo massimo dell'Unione Europea di 539.102 euro. Il servizio prevede che un treno blocco giornaliero, transitando in Germania e Polonia, rifornisca di componenti automotive SKD la fabbrica di PCMARus, una joint venture russa tra PSA Peugeot Citroën e Mitsubishi Motors Corporation, sostituendo i 740 camion che sarebbero necessari per i viaggi completi di andata e ritorno dalla Francia alla Russia. Ogni giorno, infatti, devono essere trasportati 44 container high cube da 40 piedi, equivalenti quindi a 44 camion; ciascuno impiega otto giorni per raggiungere Kaluga da Vesoul e altrettanti per ritornare, per un totale di 16 giorni; moltiplicando 44 camion per 16 giorni, si ottengono i 704 camion. Per la durata del progetto Marco Polo, Gefco ha programmato di trasferire più di 411 milioni di tonnellate-km dalla strada alla ferrovia, ben al di sopra del minimo richiesto per partecipare al programma (60 milioni di tonnellate-km).

Tra i progetti scelti dalla Commissione figura anche il “Trentino Shuttle” proposto dalle italiane Arcese Trasporti Spa e S.A.E. Servizi Autotrasporti Europei Spa che prevede la realizzazione di servizio con treno shuttle che colleghi l'area della Ruhr con Trento, inclusi il ritiro e la consegna door-to-door con camion. Il contributo massimo assegnato è di 3,2 milioni di euro. È previsto il trasferimento di 804 milioni di tonnellate-km dalla strada alla ferrovia.

In ambito marittimo è stato selezionato un nuovo servizio di short sea shipping proposto dalla compagnia Ustica Lines che prevede l'istituzione di una linea tra il porto spagnolo di Almeria e il porto italiano di Livorno. È previsto il trasferimento modale di 910 milioni di tonnellate-km e il contributo massimo assegnato al progetto è di oltre 3,6 milioni di euro.

Da Informare

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X