martedì, 7 Febbraio 2023
HomeVeicoliScania è pronta con l’Euro 6

Scania è pronta con l’Euro 6

Scania presenta i motori Euro 6 da 13 litri, 440 e 480 CV, destinati principalmente al lungo raggio ma adatti anche ad altri tipi di applicazioni. Gli operatori potranno così investire nella tecnologia per le emissioni più recente. I motori associano una serie di soluzioni tecniche innovative per tagliare radicalmente le emissioni, mantenendo i consumi sugli ottimi valori offerti dai motori Scania Euro 5.
Martin Lundstedt, Executive Vice President responsabile vendite e marketing: “Siamo orgogliosi di essere riusciti a mettere a disposizione dei nostri clienti fin da ora questo importante successo di ingegneria. I nuovi motori sono progettati per offrire le medesime prestazioni e lo stesso consumo di carburante delle loro controparti Euro 5”.
“Questi motori permettono agli operatori intraprendenti di fare il passo successivo e
investire nella tecnologia più verde oggi disponibile sul mercato. Potranno usufruire dei pedaggi autostradali più bassi e di altri eventuali incentivi statali. I veicoli dotati
degli standard per le emissioni più aggiornati possono inoltre fruttare un valore più alto nel mercato dell'usato”.
L'Euro 6 riduce drasticamente le emissioni rispetto all'Euro 5. Le emissioni di ossidi di azoto e particolati sono circa un quinto di quelle dei motori Euro 5. Un nuovo elemento introdotto nel controllo delle emissioni è il conteggio delle particelle che, nella pratica, significa che le emissioni effettive di particolato saranno intorno a un sesto rispetto all'Euro 5.
Jonas Hofstedt, Senior Vice President dello sviluppo della catena cinematica: “Tutto il lavoro di sviluppo è stato eseguito internamente a Scania. Abbiamo combinato tutte le nuove tecnologie sviluppate da Scania negli ultimi anni: il ricircolo dei gas di scarico, il turbocompressore a geometria variabile, l'iniezione del carburante common rail ad alta pressione, la riduzione catalitica selettiva e il filtro antiparticolato. A questo si aggiunga la nostra tecnologia proprietaria di gestione del motore e dello scarico, che ora abbiamo integrato in un unico sistema”.
“Abbiamo lavorato al massimo con l'obiettivo di evitare incrementi di consumi nei nuovi motori. Gli operatori troveranno che l'economia di carburante, la guidabilità e la risposta del motore sono del tutto equiparabili a quelle dei nostri motori Euro 5”, conclude Hofstedt.
Gli standard sulle emissioni Euro 6 entreranno in vigore nell'Unione Europea e in alcuni paesi vicini il 31 dicembre 2012 per i nuovi modelli di veicoli e un anno dopo per tutti i nuovi veicoli venduti.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X