martedì, 28 Giugno 2022
HomeVeicoliRenault Trucks: il Magnum alza "l’asticella"

Renault Trucks: il Magnum alza “l’asticella”

Solo venti cavalli in più che regalano al possente mezzo francese più elasticità e consumi molto contenuti. Ora gli affezionati utenti della losanga possono ottenere il cambio robotizzato Optidriver+ che diventa di serie sulle versioni da 480 e 520 Cv

Nel nostro test drive di circa un anno fa, avevamo definito il Magnum Renault molto simile ad un’abitazione a “cinque stelle”. E’ stato un vero piacere, quindi, riscalare nuovamente la “vetta” per guadagnare il posto passeggero accanto al nostro driver per un ulteriore test drive del nuovo Magnum da 520 cavalli sinonimo di comfort e grande abitabilità. Insomma, è piuttosto gradevole passeggiare all'interno della cabina di un Magnum! Pochissime semplici manovre e, girando il sedile passeggero di 90 gradi, si può avere un vero tavolino di fronte a noi, ideale per trasformare la cabina in un mini ufficio. Anche la “zona notte” è a cinque stelle con una lunghezza del materasso a prova di conducenti “magnum”. E poi che dire dei numerosissimi vani anteriori che possono vantare una capacità totale di ben 221 litri, oltre a 42 litri di compartimenti iso. Il “progetto” del Magnum iniziato circa 19 anni fa è, insomma, tuttora validissimo: i componenti meccanici nel frattempo sono ovviamente cambiati, ma la prima cabina “senza tunnel” conserva ancora alcuni tratti inconfondibili che spezzano ancora in due l'opinione di moltissimi. Insomma: o piace oppure no, nessuna via di mezzo.

Il percorso

Questa volta per il test drive del Magnum Renault 520.18 T abbiamo optato per un breve tragitto Vittuone-Venaria dove vogliamo sostare per ammirare la famosa Reggia. Sembra che abbiamo stipulato un patto con il diavolo vista la situazione meteo a noi molto favorevole, considerando il periodo assai perturbato dal punto di vista meteorologico, ma non è così… anche questa volta fortunatamente la luminosità è perfetta e le immagini catturate metteranno in giusto risalto il truck. Durante il viaggio notiamo che il surplus di potenza (+20 Cv) rispetto alla motorizzazione precedente è difficilmente avvertibile, ma i cavalli in più regalano al mezzo più flessibilità, mentre il livello di rumore registrato in cabina 72 dB(A) non potrebbe essere più contenuto a riprova di una estrema cura nella insonorizzazione della cabina, caratteristica molto importante per chiunque debba macinare chilometri su chilometri. Il nuovo Magnum 520 si presenta oggi con in dote un equipaggiamento importante ed interessante. Il cambio robotizzato Optidriver + è di serie affiancato al nuovo propulsore (DXi 13) da 520 Cv (Euro 5), un sei cilindri in linea (12.800 cc) con sistema di post trattamento SCR ad iniezione AdBlue pilotato elettronicamente. Il poderoso rallentatore Voith V115 da 500 kW si fa davvero sentire considerando la coppia frenante di ben 3.200 Nm alla ruota. Guidare questo mezzo diventa insomma davvero “easy” grazie al “soft cruise control”, ovvero un regolatore di velocità intelligente che adegua la marcia anche in salita per utilizzare il propulsore nella zona di rendimento migliore anche sino a –3 Km/h dalla velocità impostata dal driver. Estrema sofisticazione del software di marcia che va sicuramente nella direzione di un continuo miglioramento dei consumi dei mezzi pesanti. E per la sicurezza? Su questo mezzo sono presenti EBS che include ABS, ASR (antislittamento), ESP Full (Electronic Stability Program), oltre all'assistenza all'avviamento in salita.

In plancia

Il cockpit offre quanto di meglio si possa oggi desiderare per l'intrattenimento (dopo la guida!). Il cosiddetto modulo di comunicazione include la classica radio con funzionalità bluetooth con connessione Usb ed un buon impianto di diffusori sonori all'altezza della classe del truck. Il volante è regolabile in altezza e in profondità ed i comandi comodamente raggiungibili ed ergonomicamente ben posizionati. Ovunque all'interno della cabina si percepisce una grande cura e attenzione verso i particolari, ma soprattutto la cura dell'essenziale. I comandi a disposizione nella porta autista comprendono le regolazioni dei vetri e delle tendine elettriche, la regolazione degli specchi e dello sbrinatore. La plancia è un felice connubio tra una strumentazione digitale ed una classica analogica, mentre sul display digitale diverse schermate ricche di informazioni restituiscono al driver tutti i dati ed i parametri più significativi ed importanti relativi alla diagnostica del truck, tutti richiamabili premendo il bottone in cima alla levetta del tergicristallo. Tradotto in pratica significa conoscere le ore di guida e di riposo, le info relative al motore (manometro olio, voltmetro) la marcia impostata, la velocità media, i consumi, ecc. Esattamente circa un anno fa la notizia era concentrata sulla novità dei venti centimetri disponibili in più nella cabina del Magnum: oggi i venti in più sono i cavalli… vediamo cosa ci regalerà prossimamente Renault!

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
Articolo precedenteAl via progetto europeo Hinterport
Articolo successivoGreen delivery
X