martedì, 16 Aprile 2024
HomeUltim'oraProtocollo Trasporti: votazione rinviata

Protocollo Trasporti: votazione rinviata

La votazione per la ratifica del Protocollo dei Trasporti della Convenzione delle Alpi su cui il Senato avrebbe dovuto esprimersi martedì scorso si è conclusa in un nulla di fatto per la mancanza del numero legale.
Del Protocollo trasporti,  accordo con cui i Paesi alpini si impegnano a ridurre gli effetti negativi e i rischi derivanti dal traffico nelle Alpi  per difendere un ambiente particolarmente sensibile, si tornerà a parlare nella prossima seduta, programmata per il 6 settembre.
“Un grave errore ratificarlo in un momento in cui, da parte di tutte le forze economiche, si chiedono interventi atti a favorire lo sviluppo” sostiene il vicepresidente di Confcommercio Paolo Uggè, che definisce la ratifica del Protocollo trasporti ”un macigno per la competitività italiana” comportando “impedimenti alla realizzazione di ogni tipo di infrastruttura, anche se ritenuta necessaria per la nostra economia, all’interno del sistema alpino. Pertanto, non solo il mondo del trasporto, ma anche quello dei servizi e della produzione, non possono accettare una simile decisione”. Confcommercio propone di seguire l'esempio francese che, nel ratificare l'accordo, ha posto una clausola di garanzia a tutela dell’interesse nazionale.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X