giovedì, 18 Agosto 2022
HomeLogisticaNew look per i 767 di UPS

New look per i 767 di UPS

UPS (NYSE: UPS) ha svelato il nuovo look della flotta ammiraglia di Boeing 767 a cui sono state applicate delle alette di estremità, le winglet, per ridurre il consumo di carburante e le emissioni: questa scelta fa parte degli sforzi messi in campo dall’azienda per adottare soluzioni sempre più sostenibili.

Le alette di estremità, dispositivi a forma di freccia che vengono applicati alla punta di ogni ala, aumentano l’efficienza complessiva del velivolo permettendo  di risparmiare carburante riducendo la resistenza e, al tempo stesso, l’inquinamento acustico, poiché migliorano le prestazioni di decollo. Grazie a queste modifiche UPS risparmierà più di 22 milioni di litri di carburante ogni anno e ridurrà le emissioni di anidride carbonica di oltre 62.000 tonnellate. UPS stima un risparmio di carburante di circa il 4% per ogni volo 767.

“UPS continua a essere leader del settore nell’adozione di pratiche di business sostenibili,” ha detto David Abney, chief operating officer di UPS. “Abbiamo la più ampia gamma di servizi nel settore della logistica e siamo costantemente alla ricerca di strategie per ridurre sia le emissioni sia i costi di gestione in modo da offrire ai clienti tutte le soluzioni necessarie per competere su scala globale. Le alette sono un perfetto esempio pratico di sostenibilità. Sono un esempio di una gestione del business sostenibile e attenta ai costi allo stesso tempo. ”    UPS attualmente opera con 54 velivoli 767, e altri cinque sono stati già  commissionati. L’azienda prevede di installare le alette di estremità su tutti i velivoli 767 entro la fine del 2014. Le alette sono già state installate sulla flotta 747 e MD-11 di UPS, mentre gli airbus A300-600 hanno un dispositivo simile chiamato “wingtip fence”. Le modifiche aggiungeranno circa un metro e mezzo di apertura alare per ciascuna ala, e ogni aletta è alta quasi tre metri e mezzo. Il peso dell’aeromobile aumenterà di circa 1.300 kg per il peso delle alette e per l’ampio rinforzo strutturale dell’ala. Nonostante il peso e le dimensioni, le alette ridurranno comunque la quantità di combustibile utilizzato per ogni volo.

Le alette di estremità migliorano l’aerodinamica dell’ala estendendone la lunghezza e riducendo la resistenza, che è la forza che si oppone al moto di un aeromobile in volo.

Il progetto delle alette di estremità è un’iniziativa di sostenibilità sviluppata da UPS Airlines. L’azienda opera già con una delle flotte cargo del settore più giovani e più efficienti sotto il profilo del consumo di carburante, e sta lavorando per ridurre entro il 2020 l’impatto del carbonio di un ulteriore 20% sulla base degli standard di riferimento fissati nel 2005. Altre soluzioni di rilievo nell’ambito degli sforzi per il risparmio di carburante comprendono i percorsi di volo ottimizzati dal computer, la gestione del tempo di rullaggio dell’aereo e le attrezzature di supporto a terra per il rifornimento di  carburante.

“Pensiamo che ci siano sempre margini di miglioramento e stiamo applicando questa convinzione al nostro impegno nei confronti dell’ambiente”, ha dichiarato Mitch Nichols, presidente di UPS Airlines. “Questo è un importante esempio di come si possa utilizzare la tecnologia esistente per risparmiare denaro, ridurre l’impatto sull’ambiente e servire i nostri clienti nel modo più efficiente.”

X