martedì, 7 Dicembre 2021

Tre diversi impianti per la nuova generazione del Mercedes-Benz eSprinter

Alla fine del 2020 Mercedes-Benz Vans ha annunciato la prossima generazione dell’eSprinter basata sulla nuova Electric Versatility Platform. La direzione aziendale ed i rappresentanti dei dipendenti hanno stabilito di comune accordo che la prossima generazione dell’eSprinter verrà costruita complessivamente in tre impianti Mercedes-Benz Vans, ossia negli stabilimenti Sprinter di Charleston (South Carolina, USA), Düsseldorf e Ludwigsfelde. Sono in preparazione i necessari interventi di riconversione e le misure di qualificazione per il personale.

La transizione energetica di Mercedes-Benz

La produzione sostenibile è un ulteriore, importante passo sulla strada che conduce alla neutralità carbonica. Già dal 2022 gli stabilimenti di Mercedes-Benz in ambito autovetture e van rispetteranno gli obiettivi ‘Ambition 2039’ e produrranno in tutto il mondo con un bilancio CO2 neutrale. Per raggiungere questi obiettivi, le emissioni legate alla produzione dei veicoli Mercedes-Benz ed all’alimentazione energetica degli stabilimenti verranno evitate ove possibile o ridotte con decisione.

La prossima generazione dell’eSprinter

Già oggi a Düsseldorf l’eSprinter viene costruito su una linea comune insieme ai modelli Sprinter dotati di propulsione convenzionale. Il principio della produzione di entrambe le varianti di trazione verrà implementato anche negli stabilimenti di Charleston e Ludwigfelde. Così, in futuro, sarà possibile rispondere in modo molto preciso alle esigenze dei relativi mercati. La prossima generazione dell’eSprinter sarà prodotta, oltre che nella variante finora disponibile, anche in versione Furgone e come ‘modello aperto’, potendo così fungere da veicolo di base per, tra l’altro, autoambulanze, camper e furgoni refrigerati.

X