domenica, 27 Novembre 2022
HomeUltim'oraMAN pone la sostenibilità al centro della sua strategia aziendale

MAN pone la sostenibilità al centro della sua strategia aziendale

MAN pubblica Rapporto di Sostenibilità 2021: decarbonizzazione della flotta, veicoli sostenibili, azioni ambientali, sociali e di governance, basse emissioni di CO2 gli obiettivi da raggiungere

Nel suo “Rapporto di Sostenibilità 2021”, presentato nel giugno 2022 al Global Compact delle Nazioni Unite, MAN Truck & Bus ha messo la sostenibilità al centro della sua strategia aziendale. La strategia è orientata lungo le linee guida fornite dal Global Compact, di cui MAN è membro da molti anni, e dagli “Sustainable Development Goals”, gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDG).

L’obiettivo principale è la decarbonizzazione della flotta

La decarbonizzazione della flotta gioca un ruolo centrale nella strategia di sostenibilità dell’azienda. Il 97,4% di tutte le emissioni di gas serra di MAN è generato dall’uso dei suoi prodotti. Entro il 2030, le emissioni di gas serra per chilometro di camion, autobus e furgoni venduti da MAN saranno inferiori del 28% rispetto ai livelli del 2019. MAN punta a un bilancio a zero emissioni di gas serra al più tardi entro il 2050: zero emissioni nette lungo l’intera catena di creazione del valore. Il produttore di veicoli commerciali si è impegnato a raggiungere questi obiettivi nel 2021 nell’ambito della Science Based Targets Initiative (SBTi), un’iniziativa per la protezione del clima.

La produzione di autocarri elettrici è prevista per il 2024

La misura strategica più importante per risparmiare CO2 è l’elettrificazione della flotta MAN, una trasformazione già iniziata. Dal lancio sul mercato dell’autobus urbano MAN Lion’s City E completamente elettrico nel 2020, sono già stati firmati contratti per oltre 1.000 unità. Dal 2024 è prevista anche la produzione di truck elettrici che saranno in grado di soddisfare i requisiti tecnici per un’autonomia giornaliera compresa tra 600 e 800 chilometri. Inoltre, MAN sta anche lavorando con i partner per sviluppare un camion a idrogeno.

Sette aree di azione ambientale, sociale e di governance

Le tre aree chiave – Ambiente, Sociale e Governance (ESG) – sono al centro della strategia di sostenibilità di MAN e sono considerate come un tutt’uno. All’interno dell’ESG, vengono intraprese misure in sette ambiti d’azione:

  • Decarbonizzazione
  • Economia circolare
  • Soluzioni di mobilità e trasporto responsabili (ambiente)
  • Persone e cultura
  • Sicurezza di prodotti, servizi e trasporti (sociale)
  • Conformità, etica e integrità
  • Responsabilità lungo tutta la Catena di creazione del valore (Governance).

Basse emissioni di CO2 previste per il 2030

Le emissioni di CO2 della produzione devono essere ridotte entro il 2025 della metà rispetto ai livelli del 2015. Per il 2030 è prevista una produzione a basse emissioni di CO2, che genererà il 95% in meno di CO2 e compenserà il restante 5% che non può essere risparmiato per motivi operativi. Le emissioni di CO2 per veicolo prodotto sono diminuite nel 2021 del 27% rispetto all’anno precedente, con cifre assolute per sito in calo del 21%. Inoltre, i processi logistici e le catene di approvvigionamento saranno tutti ottimizzati con maggiore attenzione all’ambiente.

Ambiente di lavoro attraente, condotta leale

Quando si parla di materiali, l’economia circolare diventa un principio guida per conservare le risorse ed evitare sprechi. La nuova strategia MAN (elettrificazione, digitalizzazione, automazione) fornirà soluzioni di trasporto e mobilità responsabili per il futuro, mentre anche gli aspetti sociali e il buon governo societario saranno fondamentali.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X