sabato, 25 Maggio 2024
HomeEventiL’IVECO S-Way LNG protagonista del Giro d'Italia

L’IVECO S-Way LNG protagonista del Giro d’Italia

Un IVECO S-Way LNG al Giro D’Italia: il viecolo percorrerà circa 7.000 km complessivi, con una quota netta di emissioni CO2 vicine allo zero

IVECO accompagnerà i migliori ciclisti del mondo durante le 21 tappe del Giro d’Italia 2023. Ogni giorno di gara, l’IVECO S-Way LNG, alimentato con il biometano fornito da Vulcangas, si trova in testa alla Carovana, la parata di veicoli decorati che precede i concorrenti, creando un’atmosfera festosa con musica e intrattenimento. Come i corridori di una squadra mettono a disposizione le proprie capacità per il successo del team, IVECO offre una gamma completa e versatile che riflette lo spirito di squadra e l’anima sportiva, promuovendo un’economia circolare che beneficia sia dell’ambiente che delle persone.

Un IVECO S-Way LNG al Giro D’Italia

L’IVECO S-Way LNG si impegna per la decarbonizzazione durante il Giro d’Italia, in linea con i valori dello sport sostenibile come il ciclismo. Grazie all’utilizzo del biometano, un’opzione tecnologicamente matura e disponibile, il veicolo riduce le emissioni fino al 121%, come dimostrato da uno studio del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).

Quest’anno, l’IVECO S-Way LNG è alimentato a biometano e seguirà le tappe del Giro d’Italia in tutto il paese, presentando una livrea rosa in onore dell’evento. Sarà rifornito presso le principali stazioni di rifornimento lungo il percorso, in collaborazione con Vulcangas, che includono San Vitaliano, Forlì, Porcari, Torino e Agrate Brianza. Con un’autonomia di 1.600 km e un motore adatto a qualsiasi tipo di strada, l’IVECO S-Way dimostra di essere il mezzo ideale per il trasporto a lungo raggio, offrendo prestazioni eccellenti per l’ambiente e le persone.

7.000 km a impatto zero

Durante l’intero percorso del Giro d’Italia, che copre circa 7.000 km, l’IVECO S-Way LNG alimentato a biometano genera un’infima quantità di emissioni di CO2 grazie al biometano di produzione nazionale. Questa tecnologia contribuisce alla decarbonizzazione del territorio, creando nuovi posti di lavoro e valorizzando gli scarti. Rispetto a un veicolo diesel che percorre la stessa distanza, l’IVECO S-Way LNG alimentato a biometano emette circa 250 kg di CO2, mentre il diesel emetterebbe oltre 5 tonnellate di CO2. Questo dimostra i significativi benefici ambientali offerti da questa risorsa.

“Per noi di IVECO è un onore fornire i nostri veicoli al Giro d’Italia, prendendo parte attiva a una sensazionale manifestazione sportiva che fa battere il cuore dei nostri clienti e dei nostri autisti – ha dichiarato Massimiliano Perri, Direttore Generale IVECO Mercato Italia. – Siamo lieti di mettere a disposizione di un evento tanto amato e animato come il Giro d’Italia l’affidabilità e la resistenza dei nostri mezzi e siamo ancora più orgogliosi di farlo in modo sostenibile, grazie all’IVECO S-Way LNG alimentato a biometano che, oltre a guidare la carovana, guida anche la strada del cambiamento”.

Oltre all’IVECO S-Way LNG, il costruttore Italiano fornirà al Giro d’Italia anche due Daily.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X